Paypal truffa SMSI clienti con conto Paypal sono soggetti ad una nuova pericolosa truffa via SMS. Tutto fa pensare che il messaggio sia stato inviato dal gestore del servizio. Ma presto scopriamo che fa tutto parte di una trovata degli hacker che nulla ha a che vedere con gli ideatori della piattaforma. Dobbiamo fare molta attenzione.

 

Paypal: massima attenzione a questo SMS truffaldino

Le truffe online sono all’ordine del giorno. Mentre valutiamo gli effetti disastrosi dell’ultimo raggiro Intesa Sanpaolo che ha portato al blocco forzato di numerosi conti correnti suona un campanello d’allarme per una truffa Paypal ben realizzata.

Ultimamente la compagnia sta diramando informative via email con oggetto: “cambio delle condizioni di utilizzo per il tuo conto. Ma ciò che sta giungendo sui telefoni degli utenti tramite messaggio SMS è qualcosa di molto diverso e non conduce a niente di buono.

Come per la frode dei conti in banca anche con Paypal si indica la necessità di provvedere ad una rettifica dei dati per l’uso del servizio. A seguire riportiamo un estratto del contenuto del messaggio che sta facendo il giro della rete.

Leggi anche:  PayPal ed EasyCoop: la spesa online sempre più comoda, pratica e digitale

“Gentile Cliente, Abbiamo tentato di contattarti in più occasioni per farti conoscere e aggiornare in sospeso il tuo conto. clicca qui: *link* per aiutarci a risolvere questo problema.”

Avete letto bene? Difficile non prendere in considerazione gli errori sintattici e grammaticali. Il sospetto diventa certezza una volta analizzato il contenuto del link sospetto che risponde a nome del dominio “paypal.com” e non “paypal.it“. Si tratta di un sito  contraffatto realizzato sulla base della logica del pharming. Assolutamente niente a che vedere con il fornitore di servizio. Bufala!

Proprio per questo motivo è caldamente consigliabile bloccare il mittente e segnalare il messaggio alla compagnia che provvederà a fornire ulteriori dettagli ed informazioni. Basta solo usare una buona dose di attenzione e diffidenza. Condividete questo post con amici e parenti per evitare che cadano in questa pericolosa trappola. Avete ricevuto il medesimo messaggio? Fatecelo sapere.