TIM

La prima brutta notizia di inizio 2019 è arrivata per i clienti TIM. Molti utenti a partire dal prossimo mese saranno costretti a pagare qualcosa in più per il rinnovo della propria ricaricabile. Si presenta quindi la prima stangata sui costi per chi ha un piano con l’operatore nazionale.

 

TIM, come cambiano i prezzi: rincari sino a due euro per molti clienti

Ci sono due fasce di rincari. Alcuni abbonati avranno aumenti da 1,99 euro ogni trenta giorni, altri avranno aumenti di solo 0,99 euro ogni mese. In linea di massima le rimodulazioni dei costi si applicano solo alle promozioni winback attivate sino alla scorsa estate. Non risultato essere correlate, quindi, le offerte di listino di TIM valide per i nuovi e per i vecchi clienti (es. TIM Young o Senza Limiti).

Per gli utenti che sono coinvolti dalle modifiche unilaterali dei contratti sono previsti piccoli bonus. Chi dovrà pagare 1,99 euro in più al mese riceverà 20 Giga di internet ogni trenta giorni per dodici mensilità. Coloro che dovranno spendere 0,99 euro in più invece potranno scegliere tra minuti no limits per un mese o 5 Giga extra.

Gli aumenti saranno effettivi a partire dal prossimo 25 Febbraio. Gli utenti possono recedere dai loro contratti senza il pagamento di penali entro la mezzanotte del 24 Febbraio.

In queste ore contro TIM si sono scatenate numerose proteste sul web. Alcuni utenti hanno fatto partire delle vere e proprie petizioni per fermare i rincari del gestore. E’ difficile però che queste azioni portano a qualcosa di concreto.