apple-iphone-guadagno

Come sappiamo i modelli degli iPhone di quest’anno hanno registrato vendite bassissime tanto che hanno portato alcuni problemi ad Apple e non solo a livello puramente economico. La bassa richiesta da parte del pubblico ha costretto la compagnia a chiedere ai produttori di interrompere la produzione dei modelli XS, XS Max e XR. Per non incappare in multe per mancato adempimento dei contratti stipulati è stata fatta ripartire la produzione di un modello dell’anno scorso ovvero l’iPhone X.

Ormai sono passati più di quattro mesi e con l’inizio del nuovo anno c’è stato anche il bisogno di quantificare effettivamente il danno in fatto di guadagni e profitti. Per questo motivo l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha pubblicato una lettera agli investitori sottolineando l’ovvietà per cui l’ultimo trimestre del 2018 è risultato essere meno proficuo e così il primo di questo nuovo anno.

 

Niente aggiornamenti dei possessori dei modelli più vecchi

L’aggiornamento sperato non c’è stato e il problema in Cina ha causato un ulteriore diminuzione della richiesta. Tra gli altri problemi che hanno causato questa situazione c’è anche il periodo di lancio rispetto agli anni passati, la non indifferente forza del dollaro rispetto alle altre monete e la necessità di rallenterà il rilascio di prodotti in alcuni mercati per via della debolezza economica di quest’ultimi.

In sostanza Apple registrerà un 9 miliardi di dollari in meno di guadagni rispetto alle previsione iniziali, che nel 2018 si sono rivelate tutte sbagliate. Una notizia non presa bene dai mercati tanto che le azioni della compagnia sono calate di ben 10%.