WhatsApp: il trucco semplicissimo per scoprire nome e cognome di chi ci ha nloccato

I ragazzi di ieri e di oggi hanno molto a cuore la classica combinazione di numeri, #31#. Attraverso questo metodo fondamentale per l’avvio di telefonate anonime sono stati creati numerosi scherzi, entrati oramai nell’immaginario comune. Molti scherzi, ora divenutati un vero cult, sono ancora presenti in rete. Con l’arrivo in pompa magna di WhatsApp, l’importanza del #31# è stata leggermente offuscata.

 

WhatsApp, sulla chat ora è possibile anche inviare messaggi con numero anonimo

WhatsApp, con i suoi messaggi (e le sue telefonate) tutti tracciabili ha eliminato il gusto del profilo anonimo. Ogni messaggi inviato in chat deve essere legato imprescindibilmente ad una persona e non può essere mascherato. Gli sviluppatori in passato hanno sempre negato una qualsiasi modalità anonima. Anche per il futuro non sono previsti upgrade in tal senso.

Leggi anche:  Whatsapp si disattiva su questi smartphone, app chiusa per milioni di utenti

Sempre più utenti però si chiedono se sia possibile utilizzare WhatsApp senza mostrare il proprio profilo. In mancanza di una soluzione ufficiale, ci si deve affidare ad una nuova tecnica. Chi vuole inviare messaggi senza mettere in bella mostra la sua faccia può scaricare “Text+”, una semplice app presente su Google Play. Text+ una una semplice funzione: quella di creare numeri finti, utili per la sviluppo di account fasulli su WhatsApp.

Text+ accompagnerà gli utenti in tutte le fasi di accreditamento sulla chat. Con pochi click, sarà costruito un account nuovo di zecca senza il nome del legittimo proprietario ed a quel punto, il dato sarà tratto.