SMS Whatsapp Telegram

Chi pensava che gli SMS potessero essere ancora in uso dopo l’avvento delle varie applicazioni di messaggistica istantanea? Molte persone li davano per morti ed invece uno studio mostra che sono ancora largamente adoperati dagli utenti.

SMS: guerra aperta a Telegram e Whatsapp

Spariti persino dalla maggior parte delle promozioni telefoniche dei vari gestori, gli SMS sembravano essere rimasti lo strumento più antiquato per le comunicazione. Tra note vocali, video e foto oramai l’utenza ha iniziato ad utilizzare applicazione del calibro di Telegram e Whatsapp… per non parlare di Instagram grazie all’ultimo aggiornamento. 

Sebbene questa premessa, uno studio condotto da Commify ha rivelato una notizia che ha un po’ dell’incredibile: nel 2019 saranno circa due terzi degli europei a preferire questa via di comunicazioni ad applicazioni secondarie. A sostegno di questa tesi, Geoff Love, l’amministratore delegato di Commify, ha rilevato che “la forza degli SMS è la sua ubiquità “, “sono l’unico canale in grado di raggiungere il 100% dei portatili nel mondo. I canali IP come WhatsApp e iMessage sono fantastici e stiamo lavorando con gli operatori di rete mobile e Google per ampliare la copertura di questa ricca funzionalità, ma per ora se vuoi che il tuo messaggio sia garantito, la tua unica scelta è e sarà SMS. ”

Leggi anche:  WhatsApp ora potrà essere bloccato usando Face ID o Touch ID su iOS

Oltre a questo semplice dettaglio, dobbiamo rammentare che gli SMS sono essenziali anche a livello di marketing e business: difatti, le promozioni commerciali arrivano ancora sui nostri smartphone attraverso essi. Per non parlare delle notifiche bancarie, notifiche relative alla propria offerta e così via.