bloccare call centerGiorno e notte al telefono per dire ai Call Center: “No, la ringrazio non sono interessato”. Ormai è diventata una dura lotta alla sopravvivenza quotidiana. Le telefonate arrivano sempre nei momenti più impensabili. Chiamate e pranzo, a cena, prima di andare a dormire. Adesso è ora di dire basta a tutto questo senza diventare dei nerd in erba. C’è un nuovo strumento AGCOM che fa al caso nostro. Lo possono usare tutti in modo facile. Scopriamolo.

 

Utenti contro Call Center molesti con le ore contate

Una nuova informativa AGCOM pone in essere un nuovo emendamento cautelativo contro le telefonate spam che inondano i nostri telefoni ad ogni ora del giorno e della notte. Un nuovo tool consente di tracciare le telefonate assegnando ai Call Center un prefisso unico che consente di individuare la provenienza del contatto ancor prima di avviare la conversazione.

Secondo quanto definito all’interno del Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) si può ottenere un resoconto sulla provenienza del numero se questo risulta regolarmente registrato nei sistemi. Le indicazioni presenti alla pagina ufficiale riferiscono testuale:

Inserendo una numerazione nazionale nel campo sottostante sarà possibile risalire all’anagrafica della/le società esercente/i l’attività di call center sulla base delle informazioni dichiarate dalle stesse società al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC). Se la numerazione inserita non è stata dichiarata al ROC, la ricerca non produrrà alcun risultato”

Chiaro dunque che un mancato riscontro renderà impossibile rintracciare il Call Center ed il suo blocco automatico. Il tema è caldo ed AGCOM sta facendo proprio di tutto per assicurare un blocco tempestivo delle chiamate indesiderate tanto sgradite agli utenti.

Leggi anche:  Call Center: Google e Truecaller contro Tim, Wind Tre e Vodafone

 

Blocco Call Center: come risolvere il problema delle chiamata fastidiose

Il primo problema che si pone è la localizzazione geografica disciplinata dalle norme ascritte ai commi 5 e 6 dell’articolo 24 bis del decreto legge 22 Giugno 2012. Essi stabiliscono che chiunque contatti un utente per fini commerciali deve necessariamente identificarsi geograficamente sia esso in UE o in zona extra Unione.

Un’altra misura essenziale è quella limitativa rispetto al telemarkiting aggressivo usato come pretesto dai Call Center per propinare offerte assurde che possono nascondere pericolose insidie. La delibera n. 156/18/CIR stabilisce due misure di intervento. La prima è volta a chiarire la posizione delle chiamate a scopo di statistica. La seconda riguarda invece il mercato pubblicitario e le attività di vendita e commercializzazione a distanza di prodotti e servizi.

Nel primo caso sarà necessario utilizzare il prefisso 0843. Nella seconda ipotesi verrà assegnato il codice numerico 0844. In questo modo avremo riscontro certo per le finalità commerciali del richiedente contatto.

Nel frattempo società come Facebook hanno addirittura pensato ad un metodo alternativo di fare marketing commerciale nel segmento della compravendita di prodotti.