Quest’anno è il decimo anno di attività di DxoMark, un famosissimo portale online dedicato alla valutazione accurata in ambito fotografico sia di macchine fotografiche sia di smartphone. E, proprio in occasione del decennale, il noto portale ha reso noto che ci saranno dei cambiamenti importanti nella valutazione fotografica dei dispositivi mobile.

 

Nuovi parametri per valutare gli smartphone:modalità notturna, modalità bellezza e grandangolo

Il mondo degli smartphone si sta evolvendo davvero a passi da gigante negli ultimi anni, soprattutto in ambito fotografico. Dalla classica seppur ottima single camera, si è passati ad avere una dual camera, poi una terza, e ora persino una quarta (ricordiamo l’ultimo Samsung Galaxy A9 2018).

E, proprio per questi motivi, il noto portale di valutazione fotografica DxOMark ha promesso, in occasione del decimo anniversario della propria attività, che aggiungerà dei nuovi parametri molto importanti. In questo modo, infatti, sarà in grado di valutare ancora meglio gli ultimi dispositivi mobile presentati dalle aziende.

Leggi anche:  iPhone XR: il top camera phone con single camera del 2018 secondo DxOMark

Grazie al dirompente sviluppo in ambito fotografico da parte delle aziende del mondo mobile, infatti, sono state introdotte sugli ultimi smartphone nuove tecnologie e nuove funzioni software.Queste nuove funzioni permettono di ottenere degli scatti migliori e particolari rispetto a prima. Grazie ai nuovi sensori fotografici, ora siamo di fatto in grado di effettuare degli ottimi scatti anche in notturna e siamo in grado di effettuare degli ottimi effetti bokeh come le fotocamere professionali.

E saranno proprio questi alcuni dei nuovi parametri di valutazione che il portale DxOMark ha deciso di introdurre nei suoi test. Verrà inserita la modalità notturna, la modalità bellezza e anche il grandangolo.

L’ultimo smartphone valutato dal portale che risulta ancora oggi al top della classifica è l’ottimo Huawei P20 Pro. Forse è proprio per questo rinnovamento del sito che manca ancora all’appello la valutazione dell’ultimo Huawei Mate 20 Pro?