smartphone ricondizionatiGli smartphone ricondizionati hanno acquistato un’enorme popolarità tra coloro che non vogliono spendere una fortuna per portarsi a casa l’ultimo capolavoro tecnologico della telefonia mobile. Molti bistrattano l’idea di un telefono già passato per mano di ignoti utenti, ma la verità è che il trend di adozione verso questa categoria di dispositivi è in forte crescita. Vi spieghiamo come evitare brutte sorprese.

 

Smartphone ricondizionati: cosa sono e perché acquistarli

Uno smartphone ricondizionato altro non è che un telefono rigenerato sottoposto ad assistenza tecnica. Non si parla quindi di usato ma di oggetti restituiti per mancanze tecniche dovute a malfunzionamenti e problemi hardware corretti.

A mettere in vendita questi prodotti sono aziende che si occupano in proprio dell’assistenza. In tal caso, il buon nome della compagnia è fortemente discriminante. Tra i fornitori abbiamo protagonisti celebri ed affidabili come Amazon, eBay, ePrice, Mediaworld e la stessa Apple con i suoi iPhone. Spesso si presentano a prezzo particolarmente vantaggioso ed in molti sfruttano campagne come il Black Friday per averli ad una frazione del prezzo di vendita.

Lo sconto è sostanzioso e nella maggioranza dei casi si scende al solo compromesso di qualche piccolo graffio che pregiudica unicamente l’aspetto estetico del dispositivo. Avremo comunque per le mani uno smartphone perfetto per funzionalità ed integrità delle componenti.

 

Smartphone refurbished: il ricondizionamento

Oltre il semplice artefatto estetico vi sono altri elementi che classificano il livello degli smartphone riutilizzati e da cui deriva l’indicazione del grado di usura indicato come Grade A, Grade B e Grade C. Si passa, in ogni caso, alle seguenti fasi di ricondizionamento:

  • estetica: manutenzione o sostituzione di parti danneggiate (abrasioni delle scocche e del display)
  • funzionamento: verifica di pulsanti, display, audio e touchscreen
  • accessori: ripristino dello stato degli accessori a causa di imperfezioni
  • reset: format dei dati telefono con ripristino iniziale e software aggiornato dal rivenditore
  • pulizia delle componenti elettroniche interne ed esterne
Leggi anche:  Vodafone rinnova la promo più bella di sempre con smartphone Android scontati

Solo a questo punto i telefoni possono essere venduti dopo aver passato i test di conformità generale che ne attestano il corretto funzionamento.

 

Garanzia smartphone ricondizionati

La garanzia sulla vendita smartphone ricondizionato prevede una copertura assicurativa di 12 mesi offerta direttamente dall’azienda che ha rigenerato il telefono. Assicuriamoci sempre che la garanzia sia indicata in chiaro nelle condizioni di vendita così come il referente che interviene in caso di guasto.

 

Perché comprare uno smartphone ricondizionato

Vi sono due motivi validi per comprare un terminale ricondizionato. Il primo è quello legato al fattore economico (indubbiamente risparmiamo). Il secondo è legato al contesto eco-friendly, visto che contribuiamo a mantenere bassi i livelli di emissione derivanti dall’uso di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Avremo perciò un dispositivo quasi pari al nuovo, ma occorre prestare anche attenzione ad alcuni particolari ed eventuali truffe nascoste.

 

Accorgimenti prima di acquistare un terminale ricondizionato

Sarebbe meraviglioso comprare un Galaxy Note 9 a 150€. Beh, non ci speriamo troppo. Se accade una cosa del genere andateci con i piedi di piombo, potrebbe essere una truffa. Assicuratevi che vengano rispettati questi parametri:

  • Descrizione: deve essere accurata e riportare il vero (Note 9 non ha un trilione di GIGA di RAM)
  • Rivenditore: affidatevi ad e-shop certificati e con un profilo di feedback impeccabile
  • Garanzia: controllate sempre che sia specificata a chiare lettere
  • Pagamenti online: tutelatevi scegliendo PayPal per la garanzia sui resi ed i rimborsi in caso di problemi

E voi avete mai comprato uno smartphone ricondizionato? Noi, personalmente, non lo abbiamo ancora fatto. Pertanto lasciamo a voi l’onere di esprimere un giudizio su questo genere di merchandising online.

Se il ricondizionato non ti va a genio allora potresti fare un pensierino sull’ultimo OnePlus 6T già in offerta su Amazon con un prezzo strepitoso.