Truffa WhatsApp

WhatsApp è ormai diventato un compagno giornaliero della maggior parte degli utenti. Ci permette di parlare velocemente con i nostri contatti utilizzando la rete internet. L’espansione del web ha però portato a galla moltissime truffe che recano danni a migliaia di utenti.

Oggi non vogliamo parlarvi del classico tentativo di phishing, bensì di una truffa che sta circolando sulla più nota applicazione di messaggistica, WhatsApp. Questo tipo di truffe sono ancora più pericolose perché, la maggior parte delle volte ci vengono inviate inconsciamente da un nostro amico o parente.

 

WhatsApp, non cascate nella trappola della ricarica gratis

Negli ultimi giorni sta circolando un nuovo messaggio sulla chat di messaggistica che promette una ricarica gratis in seguito alla compilazione di un modulo. Il nuovo tentativo di truffa sta facendo cadere nella trappola migliaia di utenti in tutta Italia, indipendentemente dall’operatore telefonico a cui sono fedeli. Si presenta quindi a tutti gli utenti, da Tim, Vodafone, Wind Tre fino ad arrivare anche al nuovo nato, Iliad.

Leggi anche:  Whatsapp conferma l'arrivo della funzione più odiata di tutti i tempi

La ricarica promessa non solo non la vedremo comparire sul nostro credito residuo, anzi, vedremo scomparire quello che avevamo. Il bonus in questione si riceverebbe dopo aver cliccato su un link all’interno del messaggio ma in realtà si tratta solamente di una truffa bella e buona. Cliccando sul link infatti, sarà attivato un abbonamento, dato che il click sullo schermo, equivarrà ad un nostro consenso. La somma relativa alla prima settimana viene scalata immediatamente e se non si disdice in tempo, la stessa somma sarà scalata la settimana successiva e così via.

Nel caso in cui vi troviate davanti ad un messaggio del genere, eliminatelo e avvertite il contatto che ve l’ha inoltrato che si tratta di una truffa, in modo che possa avvertire tutti i contatti a cui l’ha mandato. Nel caso che invece siete cascati nel tranello, vi consigliamo di chiamare subito il numero di assistenza del vostro operatore e spiegare la situazione.