Huawei ha presentato oggi a Londra insieme a Huawei Mate 20 Pro, top di gamma assoluto, anche il fratello minore Huawei Mate 20. Anche in questo caso siamo al cospetto di un top a tutti gli effetti che sicuramente dimostrerà di essere tra i migliori.

Tante caratteristiche e soprattutto un design favoloso che permette allo smartphone di mixare potenza e qualità allo stesso tempo. Notch a goccia, nuovo processore e la solita potenza nel comparto fotografico ne fanno sicuramente uno dei top assoluti.

 

Design e materiali

Lo smartphone si presenta al meglio con tante caratteristiche estetiche davvero ottime. Si parte da un pannello da 6.5 pollici che occupa tutta la parte frontale visto che i bordi sono ridotti all’osso.

A dominare la scena il piccolissimo notch a goccia che esalta il tutto ed intervalla la linea superiore del display. Il frame che avvolge il dispositivo è in metallo mentre il back e tutt’altra storia. Qui nel vetro troviamo la fotocamera in disposizione quadrata con tre sensori e il lettore di impronte direttamente sotto.

 

Scheda Tecnica

  • Display Full View LCD 6.53 pollici, Full HD+ 2244 x 1080 pixel, format 18.7:9, Notch, Gorilla Glass, 381 ppi
  • CPU Kirin 980, octa-core 2.6GHz con Dual-NPU ed AI (Intelligenza Artificiale);
  • Memoria RAM da 4/6GB;
  • Memoria interna da 128GB;
  • Tripla Fotocamera Posteriore: LEICA con 3 sensori: 1) 40MP RGB, f/1.8, 27mm, 1/17″, OIS, PDAF, Laser AF. 2) 20MP grandangolare, f/2.2, 27mm, 1/2.7″, OIS, PDAF, Laser AF. 3) 8MP telephoto, f/2.4, 80mm, 1/4″, Zoom ottico 3x, OIS, PDAF, Laser AF;
  • Fotocamera frontale: 24MP, f/2.0, video Full HD 1080p, effetto bokeh;
  • Batteria da 4.000 mAh con Huawei Super Charge, 70% in 30 minuti;
  • Sistema Operativo: Android 9.0 Pie, interfaccia EMUI 9;
  • Fingerprint: sblocco in 0.5 secondi;
  • Certificazione IP68 (acqua e polvere);
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, DLNA, Bluetooth 5.0, LTE cat.21 4.5G 1.4 Gbps, USB-C 3.1, GLONASS, Galileo, Beidou;
  • Modalità Desktop in Wireless con WiFi Direct e non più con cavo.
Leggi anche:  Huawei Mate 10 Pro, disponibile l'aggiornamento con le patch di ottobre in Italia

 

Hardware a tutta potenza

Il processore è un octa-core con una frequenza massima ad un top di 2.6 GHz. Come in tanti sanno si tratta delnuovo Hi-Silicon Kirin 980.

Grazie all’intelligenza artificiale rende molto meglio di qualsiasi altra CPU. La Dual-NPU va a migliorarsi e mostra anche una segmentazione semantica estremamente precisa nella fotocamera. Presenti anche 4GB di RAM e 128GB di memoria interna espandibile fino a 512GB con una NanoSD. La batteria è un’unità da 4.000 mAh con ricarica SuperCharge a 40W, mentre la connettività è al top col massimo standard LTE e con Bluetooth 5.0.

 

Foto da paura come al solito

Huawei Mate 20 opta ancora per la sua collaborazione con Leica per la tripla fotocamera da 40+20+8 Megapixel.

Il primo sensore è un RGB con apertura f/1.8, il secondo è un sensore grandangolare con apertura f/2.2, mentre il terzo è un teleobiettivo con apertura f/2.4 e OIS, ovvero stabilizzatore ottico. Presenti anche l’Autofocus LASER, PDAF e Flash LED Dual Tone. Grazie all’AI 2.0 sono presenti fino a 18 scenari automaticamente identificabili, Macro 2.5cm, la modalità 21.9 cinema ed anche la predictive 4D in fase di video. I video sono realizzabili fino al 4K a 60fps. La fotocamera frontale è da 24 Megapixel ed offre video in Full HD a 1080p. 

 

Prezzi e disponibilità

Lo smartphone arriverà ad un prezzo di 799 euro e 849 euro per la versione da 6GB di RAM. Il tutto nelle colorazioni Blue, Black e Twilight, ma forse non arriverà in Italia al contrario di Mate 20 Pro.