bug Whatsapp AndroidWhatsapp cade vittima di una nuova vulnerabilità che consente di prendere pieno possesso di tutti i profili. Scoperto dal team di Google Project Zero, il bug è stato segnalato solo qualche ora fa ed è diventato virale tra il miliardo e mezzo di utenti che ad oggi usano l’applicazione. C’è un modo per risolvere l’inconveniente, ma occorre agire in fretta.

 

Whatsapp: come controllano il tuo account

Mentre tantissimi utenti disdicono i propri account a causa dell’ultima decisione della società di chiudere per sempre l’app si discute a proposito di nuovi problemi di sicurezza che coinvolgono milioni di utenti.

La falla di sicurezza prende il controllo dei telefoni passando per le video chiamate dell’applicazione. Fino ad oggi pare che non vi siano casi segnalati di intromissione e per fortuna c’è un modo rapido e sicuro di risolvere questa leggerezza.

 

Come risolvere il bug Whatsapp delle video chiamatebug video chiamate Whatsapp

Per risolvere è sufficiente installare il nuovo aggiornamento Whatsapp per tutte le applicazioni che hanno ottenuto una delle versioni datate 28 settembre 2018. Per avere l’applicazione si passa per la versione Whatsapp 2.18.306 che troviamo al link su APK Mirror.

Leggi anche:  Whatsapp: le chat spariscono misteriosamente, il nuovo caso

Con questa nuova versione i problemi si risolvono per tutti e si introducono anche alcuni cambiamenti interessanti per la gestione dei gruppi. Cambiamenti che sono indicati nel changelog ufficiale della nuova applicazione.

 

Changelog Whatsapp Messenger 2.18.306
  • Gli amministratori di gruppo possono scegliere di consentire solo agli amministratori di inviare messaggi a un gruppo. Apri “Informazioni gruppo”> tocca “Impostazioni gruppo”.
  • Gli utenti che non sono amministratori potranno ancora leggere i messaggi e rispondere privatamente toccando “Messaggio admin”.

L’aggiornamento si scarica e si installa manualmente e per procedere sarà necessario abilitare la voce Sorgenti Sconosciute dalle impostazioni di sicurezza del proprio dispositivo. Si ringrazia SmartDroid per la segnalazione.