curiosità Facebook

Per il social network Facebook sembra non esserci più una via di scampo, secondo le ultime indiscrezioni, si potrebbero acquistare i dati degli utenti sul dark web per pochi euro.

Dopo la più grande falla nella sicurezza che ha dovuto affrontare negli scorsi giorni, la piattaforma si ritrova davanti ad un problema che potrebbe farle perdere milioni di iscritti. Scopriamo i dettagli.

 

Facebook: dati degli utenti venduti nel dark web

Il sito The Indipendent è stato il primo a scoprire la vendita dei dati di Facebook nel dark web. All’interno di questi mercati ci sarebbero annunci che offrono le informazioni personali di utenti per pochi euro, circa 3 euro. I dati sono acquistabili con valute come i bitcoin. Se i dati fossero venduti a questo prezzo, il valore totale potrebbe arrivare anche a 150 milioni di euro.

Leggi anche:  Linkedin indagato: utilizza le e-mail degli utenti per scopi pubblicitari

Al momento purtroppo non circolano ulteriori informazioni. Possiamo solo dirvi che, il sito The Indipendent riporta che, in una recente ricerca della società Money Guru, sia stata trovata un’identità in vendita nel dark web ad una cifra di circa 850 euro. Calcolando che le i dati degli utenti sono venduti a pochi euro, l’identità con un costo così elevato potrebbe appartenere ad una persona molto importante.

I dati in vendita, vengono poi utilizzati per vari scopi, dal semplice acquisto per fini commerciali, fino ad arrivare a furti d’identità. L’azienda di Mark Zuckerberg non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione. Ovviamente vi terremo informati sulla vicenda. Il social network questa volta rischia di dire addio a milioni di utenti, quelli che ancora non l’hanno abbandonato.