Amazon Prime

Amazon Prime è un servizio offerto dal colosso dell’e-commerce che permette di ricevere le consegne in tempi rapidi e soprattutto senza costi aggiuntivi. Oltre alle consegne il servizio offre tantissimi altri vantaggi a tutti gli utenti iscritti.

Il colosso di Jeff Bezos ha anche appena lanciato Free Dive, il nuovo servizio di streaming gratuito, disponibile sempre per gli iscritti a Prime. Per questo motivo, secondo le stime, nel giro di 10 anni potrebbe raddoppiare il suo volume di utenti.

 

Amazon Prime raddoppierà entro 10 anni, secondo le stime

Un’analisi effettuata da Citigroup dimostra che gli iscritti al servizio di Amazon, raddoppieranno dei prossimi 10 anni, arrivando quindi a quota 275 milioni. Sempre secondo Citigroup, Wall Street sottovaluta la forza dell’azienda e-commerce, che potrebbe arrivare ad una quota di 500 miliardi di dollari di vendite lorde da qui a dieci anni.

In una nota di Citi, Mark May ha scritto: “Il nostro giudizio resta positivo per le azioni di Amazon e consideriamo la base di abbonati globale di Prime, vasta e in continua crescita. Non solo una fonte di entrate ricorrenti ma un fattore chiave che porta i grandi marchi e altri venditori a utilizzare la piattaforma di vendita online di Amazon“. Secondo May, il titolo di Amazon, potrebbe arrivare a toccare 2.250 dollari nell’anno prossimo, dopo aver da poco toccato i mille miliardi di dollari.

Leggi anche:  Netflix e Amazon Prime: utenti furiosi per i nuovi aumenti sul costo degli abbonamenti

Ovviamente, come succede per quasi tutte le aziende, l’andamento del titolo rifletterà di conseguenza alle vendite complessive e agli abbonamento al servizio Prime. Alla fine del 2017 erano infatti 101 milioni, con una crescita del 35-40% annuale. L’azienda vuole però sfondare anche negli altri mercati. Negli Stati Uniti un utente medio spende circa 120 dollari al mese, al contrario dei 35-40 dollari mensili negli altri paesi in cui il servizio è attivo.