postepay truffaI titolari delle carte PostePay Evolution dovranno tenere gli occhi ben aperti perché nuovi di tentativi di frode potrebbero presto arrivare. Le modifiche apportate ai codici IBAN delle prepagate di Poste Italiane potrebbero essere il nuovo espediente dei cyber-criminali soliti diffondere mail phishing.

PostePay: presto potrebbero diffondersi nuove mail phishing. E’ bene fare attenzione!

Le novità già comunicate da Poste Italiane a tutti i suoi clienti titolari di carte PostePay Evolution potrebbero ispirare gli hacker che inviano mail phishing. Da ottobre i clienti dovranno utilizzare un nuovo codice IBAN e ciò potrebbe dare spunto ai criminali soliti utilizzare mail ed SMS per ingannare gli utenti. Al momento non sono stati segnalati nuovi tentativi di frode ma è ben nota la frequenza con la quale i truffatori diffondono comunicazioni false. Prestare attenzione è quindi fondamentale per prevenire eventuali nuovi rischi.

Leggi anche:  PostePay e BancoPosta: l'ultima mail nasconde un tentativo di frode molto rischioso

Le mail che fino ad ora hanno minacciato la sicurezza delle carte prepagate comunicavano ai clienti dei problemi fittizi riguardanti il conto o dei bonifici da accreditare. Non è da escludere la possibilità che nuove email tentino di ingannare gli utenti utilizzando le tecniche tipiche del phishing ma è bene tenere a mente gli accorgimenti utili al fine di riconoscerle.

Poste Italiane ha già fornito ai suoi clienti le informazioni necessarie riguardanti i cambiamenti apportati. Le email che richiedono di inserire dati utilizzando particolari comunicazioni sono quindi da ignorare. Qualsiasi avviso contenente link di accesso rapido, errori grammaticali, richieste di dati personali, nasconde una truffa. Eliminare eventuali email o SMS fraudolenti è sufficiente per proteggere i propri risparmi.