operatori telefonici qualità o prezzo?

Il ventaglio di offerte dei vari operatori telefonici italiani ha conosciuto una vera e propria stagione di rinnovamento nel 2018. Il tutto è dovuto soprattutto all’introduzione di Iliad come quarto e nuovo operatore e alla nascita dei gestori virtuali.

Gli italiani hanno potuto così beneficiare di un vistoso calo delle tariffe, con le soglie contrattuali aumentare in controtendenza fino ad arrivare a un ammontare di Giga incredibile. E pensare che, solo un paio di anni fa avere una tariffa con 50 GIGA a pochi euro era sinonimo di utopia, mentre oggi si sfiora la normalità. Ovviamente, tanta abbondanza non sempre va di pari passo con la qualità del servizio offerto ai clienti. L’esempio calzante è Iliad, la cui connessione stenta a raggiungere alti standard.

 

Qualità o prezzo? Si determina quali operatori telefonici scegliere

Secondo uno studio demoscopico condotto a luglio, gli operatori telefonici tradizionali come TIM, Wind Tre e Vodafone sono i più gettonati. Vuoi per la stabilità delle loro connessioni, vuoi per il brand, tali provider sono sempre in cima alle classifiche di gradimento. Nonostante tutto, però, anche gli operatori virtuali hanno conosciuto una notevole crescita. In testa per numero di SIM attivate troviamo Poste Mobile che si conferma ancora una volta leader.

Leggi anche:  Telefonia Mobile: le offerte Tim, Wind 3, Vodafone e Iliad fino a 50 Giga

Secondo AGCOM, l’Autorità Garante delle Comunicazioni, le SIM attivate con operatori virtuali superano di poco quelle attivate con i tradizionali provider. Tra i virtuali, come detto,  la fa da padrone Poste Mobile.

  • PosteMobile: 3.826.475
  • Fastweb Mobile: 1.585.600
  • Lycamobile: 1.019.314
  • CoopVoce: 744.261
  • Tiscali Mobile: 250.783
  • Altri: 663.363″

Questi sono dati di qualche mese fa tengono fuori clamorosamente Kena e ho.mobile i quali, senza dubbio, hanno fatto incetta di nuovi utenti. Questi due operatori virtuali hanno dalla loro le reti di TIM e Vodafone, proprio quello che ci vorrebbe per quegli italiani che  preferiscono trovare un giusto compromesso tra prezzo e qualità.