postepayI cyber-criminali riescono giornalmente a rubare i dati dei clienti di Poste Italiane per poi svuotare le loro carte. Riescono ad ingannare numerosi utenti con messaggi intimidatori che possono essere smascherati attraverso alcuni particolari che li caratterizzano. Gli accorgimenti suggeriti dalla Polizia Postale, ad esempio, possono permettere ai titolari delle carte PostePay di sfruttare al meglio i servizi offerti in totale sicurezza.

PostePay: è possibile evitare le truffe e riconoscere le email phishing!

I tentativi di frode online arrivano soprattutto tramite email agli utenti ma, negli ultimi periodi, anche SMS e WhatsApp sono stati utilizzai dai criminali. In ogni caso le comunicazioni presentano dei dettagli che permettono di smascherare l’inganno così da non perdere i propri risparmi.

E’ importante sapere che l’obiettivo di questi truffatori è quello di ottenere i dati della vittima, senza i quali non sarebbe possibile accedere al conto facilmente. Le prepagate di Poste Italiane offrono una sicurezza straordinaria, infatti le truffe online possono essere portate a termine dai truffatori soltanto attraverso il consenso dell’utente. Le email inviate arrivano a nome di Poste Italiane e riescono a persuadere l’utente che, convinto di rinnovare le sue credenziali, le fornirà ai cyber-criminali. Le credenziali arrivano facilmente ai truffatori poiché le email inviate suggeriscono all’utente di utilizzare un link di accesso rapido per il rinnovo. Quel link li spedirà direttamente ad un sito clone, tale e quale a quello di Poste Italiane.

Leggi anche:  PostePay: centinaia di clienti vittime di truffe, i dati vengono rubati online

Le email, inoltre, presentano diversi errori grammaticali e un mittente sospetto. Nella maggior parte dei casi i messaggi riguardano blocchi dei pagamenti online o la sospensione della carta. In altri, invece, incuriosiscono la vittima offrendo premi, o addirittura bonifici. Ad ogni modo la richiesta è quella di inserire i dati ma in presenza di tali messaggi è opportuno evitare e cancellare l’email. Nel caso in cui abbiate inserito i dati è necessario denunciare l’accaduto il prima possibile.

Poste Italiane tutela i suoi clienti, quindi, basta prestare attenzione ai tentativi ideati dai malfattori per effettuare qualsiasi transazione senza alcun problema.