PostePay: basta poco per evitare le truffe online
Per i titolari delle prepagate PostePay i tentativi di frode online stanno diventando davvero insostenibili ma basta davvero poco per evitare le truffe e gli inganni che circolano. Il phishing, insieme ai nuovi trucchi ideati dai truffatori, possono apparire come ostacoli ingestibili ma la sicurezza delle carte PostePay, se accompagnata dalla giusta prudenza dei possessori, riesce a combattere le truffe online senza alcun problema.

PostePay: caratteristiche e sicurezza. Poste Italiane non teme il phishing!

PostePay è una carta prepagata disponibile in più versioni, rilasciata da Poste Italiane e ben accolta dagli italiani. La versione Standard e quella Evolution sono le più scelte e permettono di effettuare qualsiasi operazione senza grandi difficoltà. E’ possibile effettuare pagamenti online, trasferire denaro da una carta all’altra e, con PostePay Evolution, anche ricevere bonifici. Le operazioni possibili non finiscono qui ma ciò che è importante sottolineare riguarda la sua sicurezza. 

Le prepagate di Poste Italiane non permettono di ricevere addebiti ed è necessario utilizzare delle password dinamiche ogni qualvolta si effettui un pagamento online. Un elemento importante è inoltre l’app PostePay che permette di monitorare tutte le operazioni effettuate. PostePay è una carta predisposta all’utilizzo di tutti, proprio per questo, ciò che più la caratterizza è la semplicità. La sicurezza non manca ma ciò non toglie che le precauzioni al fine di evitare problemi non vanno trascurate.

Leggi anche:  Truffe PostePay: difendersi dai falsi messaggi è possibile, ecco come agire

Basta davvero poco per evitare ai malfattori di portare a termine le loro truffe online. Controllare le email ricevute con attenzione è già un primo passo importante che permette di smascherare la frode. Poste Italiane non invia email ai suoi clienti, quindi qualsiasi comunicazione ricevuta a nome dell’ente sarà fittizia e cercherà di invogliarvi a fornire i vostri dati. Fondamentale è quindi non fornire alcun tipo di credenziale o password direttamente online. Tenere a mente ciò è già sufficiente per comprendere quali email o SMS hanno soltanto lo scopo di prosciugare le carte.

E’ bene inoltre recarsi direttamente in un ufficio postale o contattare il numero verde in caso di problemi, non affidarsi ai falsi assistenti che circolano su Facebook.