I Chromebook sono sempre più protagonisti in questo 2018. Qualcomm, Intel e persino AMD sono fortemente interessate a questo settore, che sicuramente saprà dare grosse soddisfazioni nel lungo termine: basti pensare che, recentemente, Google ha implementato su Chrome OS il supporto alle applicazioni Linux, sì da rendere il suo sistema operativo finalmente adatto anche alla produttività.

Oggi vi parliamo di un dispositivo assolutamente interessante, dal nome in codice “Nocturne”. In base a quanto emerso all’interno di commit su Chromium Gerrit parliamo di un convertibile 2-in-1, proprio come l’HP Chromebook X2, ma avrà anche una tastiera retroilluminata.

 

Nocturne è un Chromebook 2 in 1 con tastiera retroilluminata

Per chiarire, HP Chromebook X2 è stato il primo Chromebook 2 in 1 ad essere lanciato sul mercato. Tuttavia, non ha una tastiera retroilluminata e questo ne limita fortemente l’utilizzo nelle ore notturne.

Per quanto riguarda Nocturne, che altro sappiamo su questo dispositivo? Secondo AboutChromebooks, alcune caratteristiche tecniche sono disponibili su Chromium Gerrit. Innanzitutto, sembra che la risoluzione dello schermo sia 2400 x 1600 pixel, proprio come l’attuale Google Pixelbook; da questo dato, è facilmente ipotizzabile si tratti di un dispositivo di fascia alta.

Leggi anche:  Chromebooks: alcuni dispositivi riceveranno il riconoscimento facciale

I primi commit suggeriscono anche che sarà uno dei pochi dispositivi del suo genere ad avere uno scanner di impronte digitali. Infine, dovrebbe essere presente un processore Intel Skylake.

Con una serie di Chromebook di fascia alta in arrivo, sembra che questo settore abbia finalmente subito una bella scossa. La piattaforma di Google sta cercando di competere con i laptop standard, offrendo specifiche da top gamma ad un prezzo estremamente competitivo; e con le app Linux, Google vuole conquistare anche l’utenza business.