email di Poste ItalianeDiffidate dalle email di Poste Italiane, è questo il nostro consiglio, rivolto ai possessori di carte PostePay. Il motivo è semplice, nella maggior parte dei casi, dietro  questi avvisi si nascondo truffatori che svuoteranno le vostre carte.

Le email che esortano a cliccare link sospetti per inserire dati sensibili, allo scopo di risolvere problemi legati alla vostra carta, cercheranno soltanto di arrivare al vostro denaro. E’ cosi che i malfattori agiscono, sfruttando delle email false che intimidiscono gli utenti.

Il phishing diffonde giornalmente, tramite email, avvisi a nome di Poste Italiane, che informano i clienti di aver riscontrato problemi relativi alla carta. Gli espedienti utilizzati sono diversi e riguardano principalmente la sospensione della PostePay.

Ecco alcuni esempi di email phishing e come evitarle!

Qui forniremo alcuni esempi di email phishing per permettere ai titolari di carte PostePay di riconoscere le truffe ed evitarle.

Come già detto l’email più diffusa riguarda la sospensione della carta o addirittura un blocco. Problemi assolutamente falsi che i titolari delle carte sono invitati a risolvere inserendo le loro credenziali entro 48 ore.

Un’altra email è stata segnalata soprattutto dai titolari di carte PostePay Evolution. Questa comunica all’intestatario della carta di aver ricevuto un bonifico consistente e che per ottenerlo dovrebbe inserire i suoi dati online.

Leggi anche:  Truffe online: ora è la volta dei finti studi legali, fate attenzione

L’ultima comunicazione frequente invita, invece, l’utente ad inserire il suo numero di cellulare e riconfermare i suoi dati, al fine di proteggere la carta e garantirne una maggiore sicurezza.

In tutti i casi l’email cercherà di convincere l’utente ad utilizzare il link, presente alla fine del testo ricevuto, per inserire le sue credenziali. E’ proprio questo il passaggio che darà ai malfattori la possibilità di arrivare ai vostri risparmi.

Per evitare di cadere in trappola è importante conoscere i consigli forniti dalla Polizia Postale e dai vari enti che hanno divulgato tutte le informazioni necessarie al fine di salvaguardare gli utenti dalle truffe online.
E’ fondamentale non accedere ad alcun link presente nelle email phishing e non fornire nessun informazione personale online. Un altro consiglio è quello di prestare molta attenzione durante i pagamenti online. La Polizia Postale invita infatti a prendere le giuste precauzioni prima di effettuare acquisti online. I clienti di Poste Italiane, insospettiti dalle email phishing, possono comunque effettuare l’accesso al sito ufficiale di Poste Italiane o chiamare il numero verde presente sul retro di ogni carta.