Coppa del Mondo Russia 2018: 5 usi di Google Translate che forse non conosceviArrivare a Mosca senza sapere una parola in russo e cercare di comunicare non è facile. E, oltre alle difficoltà di pronuncia e del fatto che la maggior parte delle persone parla non molto bene in inglese, l’alfabeto cirillico complica le cose. Questa è stata la situazione che milioni di persone hanno riscontrato viaggiando nel paese in cui si gioca la Coppa del Mondo di quest’anno.

Cosa significa “как тебя зовут”? Se provate a tradurlo, significa “Qual è il tuo nome” ed è una missione impossibile per coloro che non comprendono la lingua parlata nel più grande paese del mondo. Tuttavia, molti visitatori hanno risolto le barriere linguistiche grazie a un’applicazione che consente di tradurre automaticamente parole ed espressioni in più di 100 lingue: Google Translate.

Il suo uso è salito alle stelle. Secondo la società, il 30% di persone in più utilizza l’app in Russia, principalmente dallo spagnolo e soprattutto per cercare la parola “coppa del mondo”, “stadio” e “birra”. Ma anche per muoversi nelle città e intrattenere conversazioni con i residenti locali, a volte usando le funzionalità dello strumento di Google di cui molti non erano a conoscenza. Ti diciamo, quindi, quali sono.

 

1. Traduci immagini con Google Translate

L’uso più noto di Google Translate e di altri traduttori in generale è quello di interpretare i testi: scrivi una parola o una frase nella casella bianca e l’applicazione ti dice immediatamente come tradurla in un’altra lingua (o “rileva” automaticamente la lingua).

Più scrivi, migliore sarà la traduzione finale. Sotto le traduzioni, potrebbe apparire la tua pronuncia, un esempio o la sua definizione“, si legge sulla pagina di aiuto dello strumento web. Per accedere a questa opzione, devi aprire l’applicazione e posizionare la fotocamera del tuo cellulare all’immagine che desideri tradurre. Quindi, vedrai la funzione “Traduzione istantanea” e vedrai come cambia l’immagine. “Se la traduzione istantanea non è disponibile o non è possibile scaricare la lingua, fare clic su ‘Scatta una foto’, quindi evidenzia il testo che desideri tradurre con il dito“, spiega Google.

Il risultato potrebbe non essere accurato, ma almeno ti permetterà di avere un’idea di cosa vuol dire, ad esempio, un segnale stradale, il menu di un ristorante o la confezione di un prodotto alimentare.

 

2. Messaggi vocali

Un’altra opzione che molti visitatori utilizzano in Russia è quella che Google chiama “traduzione vocale“. Il suo utilizzo è molto semplice: basta fare clic sull’icona “Parla” nell’angolo in basso a sinistra della casella di testo e, quando viene visualizzato il messaggio “Parla ora”, pronuncia quello che vuoi tradurre. Per interrompere la registrazione, clicca di nuovo su “Parla”.

 

3. Scrittura a mano

Se vuoi tradurre un testo scritto a mano puoi anche usare l’applicazione. Il traduttore ha un’opzione per disegnare lettere o simboli che la tastiera fisica del tuo dispositivo non ha. Quando si accede al traduttore, è necessario fare clic su una freccia accanto a “Rileva lingua” e, quindi, fare clic sulla lingua che si desidera tradurre.

Ogni lingua ha diverse tastiere. Nella parte in basso a sinistra della casella di testo, seleziona quella che desideri utilizzare. Vedrai una “tastiera virtuale”, definita da Google o un’area di disegno, se preferisci scrivere a mano. “Se il pulsante appare in grigio, significa che la scrittura a mano non è disponibile per quella lingua“, dice Google.

 

4. Conversazioni bilingue

A differenza della versione web di Google Traduttore, le applicazioni per telefoni cellulari o tablet ti consentono di parlare e tradurre contemporaneamente“, spiega Google sulla sua pagina di aiuto. Pertanto, lo strumento consente di “tradurre entrambe le parti di una conversazione bilingue“.

Puoi tradurre tutto ciò che viene detto da chiunque stia parlando usando l’icona del microfono dopo aver aperto l’applicazione. Il sistema interpreterà ciò che viene detto in una delle due lingue all’altra.

 

5. Senza connessione internet

Un’altra opzione interessante è salvare le traduzioni che stai facendo in un libro “vocabolario”, in modo che tu possa consultarle quando vuoi, anche se non hai internet. Un’opzione che Google ha lanciato all’inizio di giugno.

Per fare questo, è necessario utilizzare l’opzione “Aggiungi al vocabolario” o “Highlight Translation” (un’icona a stella) quando si traduce una parola. Se desideri accedere al tuo particolare dizionario, tocca la scheda “In primo piano” (iPhone) o “Vocabolario” (Android).