Sky vs Netflix? Non più dopo il nuovo accordo

In questo 2018 e nel recente passato siamo stati abituati ad un duopolio di fatto per lo streaming in Italia. I brand principali a cui ci riferiamo sono ovviamente Sky e Netflix. Le compagnie rappresentano per milioni di abbonati il meglio del meglio nella  visione di contenuti video: telefilm, cinema, sport e calcio si presentano con nuove frontiere.

Ufficiale l’arrivo di Dazn e la sfida a Netflix e Sky

La classica poltrona per due su cui siedono Sky e Netflix potrebbe presto svanire nel nulla. La partita sui diritti tv per la Serie A di calcio si è conclusa in settimana. Il risultato a sorpresa prevede il lancio di una nuova piattaforma legata allo streaming. Il contest sui diritti tv della prossima Serie A è stato lungo e tortuoso: dopo il veto e rilanci falliti con MediaPro (prima azienda assegnataria) Sky e Perform si sono aggiudicati il bando.

Leggi anche:  Netflix: il 26 dicembre sbarcherà sulla piattaforma una nuova serie TV

Il trionfo di Perform è legato proprio a questa sorpresa per lo streaming. Il brand, già operante in altre nazioni, introduce in Italia Dazn.

Dazn rappresenta una risposta sportiva a Netflix. L’unica differenza con il contenitore di film e serie tv è che il suo operato – ad ora – si focalizza sullo sport e su eventi calcistici. In Germania o Austria, Dazn è la via per avere a disposizione alcune tra le maggiori manifestazioni agonistiche.

Sul suo sito ufficiale, già sono presenti alcune caratteristiche. Al prezzo mensile di 9,99 euro gli italiani potranno avere in esclusiva la visione di tre partite di Serie A ogni weekend.