Whatsapp truffa GardalandWhatsapp è stato nuovamente preso di mira dagli hacker. I malintenzionati hanno concepito una nuova truffa che rischia seriamente di farvi capitolare. Il metodo è subdolo, come al solito, e stranamente efficace. Ecco come non cascarci (letteralmente).

 

Whatsapp: truffa dei biglietti Gardaland

Dopo essere passati per le finte promesse dei regali Adidas e RyanAir ci ritroviamo di fronte all’ennesimo tentativo di phishing. Stavolta si regalano biglietti per il Parco Divertimenti Gardaland. L’occasione? Celebrare il 43° ‘anniversario della sua nascita con 2.500 biglietti gratuiti. Nulla di più falso.

Entrando nel merito della questione, si prende in esame il messaggio inoltrato mediante il client. Come ci si potrebbe aspettare, riporta ovviamente un link fasullo, che rimanda al sito Gardaland, da cui poter riscattare i pseudo-buoni omaggio per un totale di 5 Ticket per 500 famiglie. Ma c’è già qualcosa di strano.Gardaland messaggio truffa Whatsapp Infatti, e l’immagine che precede lo testimonia, prima vediamo che si parla del 43° Anniversario e, successivamente, si fa riferimento ai 25 anni dalla sua nascita. Decisamente sospetto. Ed abbiamo ragione di confermarlo, visto che un click sul link conduce all’inevitabile. Si tratta dell’ennesima bufala.

“Gardaland offre 5 biglietti gratuiti a 500 famiglie per festeggiare il suo 25° anniversario”

Se osservate l’intestazione del messaggio e riporta quanto indicato, non apritelo neanche. Non inoltratelo e, in nessun caso, compilate questionari informativi fornendo dettagli personali. Whatsapp non richiede informazioni e non è stato creato allo scopo di fornire coupon promozionali a caso.

Leggi anche:  WhatsApp, torna l'incubo delle note vocali: ancora non c'è soluzione al problema

In merito, è intervenuta anche la stessa Gardaland, che attraverso la sua pagina ufficiale Facebook ha lanciato un monito importante su questa discutibile iniziativa. Il post ufficiale riporta:

Non si tratta di un’iniziativa promossa dal Parco e scoraggiamo tutti ad aderirvi. Vi saremmo grati, inoltre, se poteste contribuire a NON DIFFONDERE ulteriormente tale messaggio per evitare che altri ne siano ingannati

Cestiniamo il messaggio e, in questo come in altri casi, usiamo il nostro buon senso ed un motore di ricerca online per reperire informazioni utili, prima che sia troppo tardi.