Google Chrome 67Google Chrome 67 versione Desktop si trova in fase di rilascio per i sistemi standalone Windows, macOS e Linux che, grazie a quest’ultima versione, si portano un gradino più in alto sul piano delle concessioni per gli strumenti da destinare ad utenti e sviluppatori nei contesti VR ed emoji.

 

Google Chrome 67: emoji più accessibili e nuove funzioni VR

Grazie ad un nuovo sistema di gestione intelligente delle risorse basato sull’aggiornamento del motore AI si potrà ridurre il dispendio di RAM per l’esecuzione del browser Chrome. Nel frattempo, il team di sviluppo concede nuovi strumenti per Developer ed utenti comuni nella sua versione 67, ora in rilascio per i rispettivi sistemi Desktop.

Si segnalano pertanto le nuove dotazioni WebXR Device API che procedono in direzione degli ambienti di realtà virtuale che includono ora il supporto ai visori portatili come Google Daydream e le piattaforme Oculus Rift, HTC Vive e Windows Mixed Reality sul web. Notevole importanza rivestono anche le Generic Sensor API, tramite cui i siti web potranno avere accesso ad accelerometro, giroscopio ed altri sensori di un device, nonché le la Web Authentication API, finalizzate all’aumento della sicurezza informatica.

Leggi anche:  Google Pay in Italia: annuncio imminente dopo la pubblicazione del video rimosso

In aggiunta, la nuova versione Google Chrome ottimizza il supporto diretto ai mouse multi-pulsante e presenta favicon completamente rivisitate su macOS con nuova scorciatoia per le emoji.

Nello specifico, il menu critico su un campo di testo garantisce l’accesso diretto alla voce “Inserisci Emoji” che, al momento, pare non essere presente su Windows ma che può comunque essere attivata facilmente tramite il flag:
chrome://flags/#enable-emoji-context-menu.

Ci siete riusciti? E che cosa ne pensate di questi ultimi cambiamenti? Fateci sapere.