Apple dimezza gli ordinativi di HomePod
Apple dimezza gli ordinativi di HomePod

I primi dati di mercato confermano che Apple ha dimezzato gli ordinativi che riguardano HomePod. Probabilmente sperando che il modello economico previsto per quest’anno abbia più successo.

Il dispositivo, appena uscito ebbe quel problema delle macchie sulle superfici in legno e poco tempo fa, alcuni utenti dichiararono che l’audio fosse peggiorato dopo il primo upgrade. Sicuramente anche il prezzo non è stato molto invitante per il pubblico.

Apple ha dimezzato gli ordinativi di HomePod puntando probabilmente sul modello economico previsto per quest’anno

Secondo le ultime indiscrezioni, provenienti anche dai costruttori, Apple vorrebbe puntare tutto sul modello previsto per quest’anno, una versione di HomePod più compatta e soprattutto più economica. Una stima ha riportato che gli ordinativi precedenti di Apple si aggiravano intorno alle 500 mila unità al mese, ora solamente 200 mila pezzi. Dopo un grande inizio, le vendite del dispositivo sono andate sempre più calando.

Leggi anche:  Apple Watch Serie 4, ecco il giudizio di iFixit sulla riparabilità

Gli analisti hanno presupposto tre ragioni principali, la prima è sicuramente il prezzo, molto più alto rispetto ai dispositivi dei concorrenti. La seconda ragione sarebbe un lancio tardivo nel settore e infine le funzioni smart abbastanza limitate. La situazione è paragonabile a quella avuta da Apple Watch inizialmente che, dopo un inizio calante, grazie ai miglioramenti software e hardware, ora domina il mercato.

L’azienda per avere il successo desiderato anche con HomePod dovrebbe abbassare sensibilmente il prezzo del dispositivo e migliorare l’offerta. Il nuovo HomePod ha infatti questo scopo, competere meglio con i dispositivi Amazon e Google con un prezzo più abbordabile. L’arrivo, secondo indiscrezioni, è previsto durante il keynote in autunno dedicato agli iPhone 2018. Non ci resta che attendere per scoprirlo.