Google Pixel XL
Un grave bug affligge il Googlephone

Con il rilascio di Andorid Oreo 8.1 sul Pixel XL del 2016, Google sembra aver fatto un passo indietro piuttosto che uno avanti. Infatti sembra che l’utilizzo di accessori non originali venga riconosciuto e segnalato dal sistema e a lungo andare potrebbero insorgere gravi danni al terminale e non solo.

In particolare questa allerta si verifica con i caricabatteria. Infatti in alcune circostanze, come per esempio una carica inferiore al 50%, il Pixel XL abilita in maniera automatica la ricarica veloce. Questo comporta una richiesta di energia maggiore al caricabatterie che può arrivare fino a 25W pari a 9V/2.8 A rispetto al valore standard di 18W o 9V/2A.

Il sistema Android segnalerà questa situazione all’utente con la scritta “carica rapida” che lampeggerà sul display, poco sopra l’icona delle impronte digitali. Utilizzando il caricabatteria originale fornito da Google in confezione non ci sarà alcun tipo di problema e la ricarica avverrà in tutta sicurezza. Il problema sorge appunto quando si utilizza un accessorio non originale che quindi potrebbe essere sprovvisto di una protezione contro i picchi di corrente.

In questo caso la potenza verrà erogata su richiesta dello smartphone, senza alcun tipo di blocco di protezione. Questa situazione potrebbe essere pericolosa sia per lo smartphone che per gli utenti che lo utilizzano. Google è a conoscenza del bug e probabilmente provvederà alla soluzione con un aggiornamento dedicato.

Leggi anche:  Android P: Google presenterà ufficialmente la nuova versione il 20 agosto

Ricordiamo quindi di utilizzare solo accessori originali per ricaricare il proprio dispositivo in quanto sono gli unici pensati e realizzati specificamente per il proprio smartphone.