In arrivo una nuova versione di Samsung Pay per dispositivi Galaxy. L’interfaccia utente ridisegnata e una migliore esperienza di navigazione sono gli elementi chiave. L’aggiornamento di quest’app per pagamenti mobile corrisponde alla build 2.8.18. Quest’ultima integra un’esperienza visiva completamente diversa per la piattaforma.

Alcune di queste nuove funzionalità saranno: l’opzione per visualizzare il portafoglio dell’account, controllare eventuali premi guadagnati e vedere le promozioni disponibili più facilmente. Gli utenti saranno inoltre in grado di aggiungere carte regalo, registrare le tessere di abbonamento al dettaglio e navigare tra gli scaffali del negozio. Le modifiche grafiche si trovano nella parte inferiore dell’app, in una nuova barra di navigazione con schede facili e rapide da usare. Gli utenti possono trovare l’aggiornamento nel Google Play Store o nello store Samsung Galaxy Apps.

Per Samsung Pay il sistema di transazioni della Corea del Sud iniziò utilizzando una tecnologia nota come MST. “Magnetic Secure Transmission (MST) è una tecnologia che emette un segnale magnetico per imitare la striscia magnetica di una tradizionale carta di credito”, come affermato da Samsung. Il segnale emesso da un dispositivo compatibile consente all’utente di trasmettere informazioni per il pagamento con carta di credito, in modalità wireless tramite lo smartphone, a qualsiasi dispositivo che accetta le operazioni di scorrimento della carta. Mentre, per i device in luoghi come le pompe della stazione di servizio che accettano solo l’inserimento dell’effettiva carta, potrebbero esserci “complicazioni”. Però, quasi tutti gli altri dispositivi sono compatibili.

Leggi anche:  Samsung: un brevetto mostrerebbe uno smartphone con display anche nella parte posteriore

Disponibile il download del nuovo aggiornamento di Samsung Pay con interessanti novità per gli acquisti da mobile

Apple Pay e Android Pay, al contrario di Samsung Pay, richiedono la presenza di un chip NFC (Near Field Communication) e un dispositivo apposito per accettare il pagamento. Samsung Pay supporta anche NFC, verrà impostato come predefinito su MST o NFC, a seconda dei casi. Viene utilizzato un numero temporaneo invece del numero di carta personale dell’acquirente per effettuare la transazione. Mantenere anonimi i dati degli utenti e richiedere una conferma biometrica dell’acquisto garantisce la sicurezza dei pagamenti da mobile.

Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge 2015 sono stati i primi dispositivi del gigante tecnologico a supportare MST e, successivamente, Samsung Pay. Seguendo le loro orme sono supportati ormai una moltitudine di smartphone, incluse le versioni del Galaxy S7, Galaxy S8, Galaxy Note 5, Galaxy Note 7 (fuori produzione) e Galaxy Note 8. Gli smartphone non sono gli unici dispositivi realizzati compatibile con l’MST Samsung, tuttavia.

Anche gli smartwatch Gear S3 e Gear Sport racchiudono l’esclusiva tecnologia MST. Ora che Samsung Pay è offerto da Google Play Store, sono compatibili anche molti dispositivi low-to-midrange di Samsung senza MST. Usando NFC, la maggior parte dei possessori di smartphone Galaxy moderni e di alcuni smartwatch selezionati può godere della ricchezza di premi e promozioni di Samsung. Ricordiamo che Samsung Pay è disponibile in un numero crescente di paesi e regioni.