Arrivati gli account Business su WhatsApp

Tutti gli utenti di WhatsApp sono avvisati, il Fisco italiano, dal 1 gennaio 2018 potrà spiare tutte le chat di qualsiasi consumatore.

Con la circolare n.1/2018, la Guardia di Finanza ha espressamente annunciato che, per contrastare l’evasione fiscale, attuerà controlli a campione su tutte le chat di WhatsApp e non solo.

WhatsApp: il Fisco spia tutte le chat

L’evasione fiscale è un gravissimo problema per l’Italia, difficilmente si potrà mai risolvere definitivamente. Troppe persone cercano continuamente di evadere le tasse ed evitare di pagare ciò che realmente dovrebbero.

Per cercare di arginare il problema, a partire dal 1 Gennaio, le fiamme gialle potranno accedere alla copia forense di tutte le conversazioni dei vari utenti. In altre parole, quindi, riusciranno a visualizzare la chat sia con telefono accesso che con telefono spento.

Leggi anche:  WhatsApp, le tue conversazioni possono essere rubate: ecco come prevenire il furto

Prima di creare inutili allarmismi, vogliamo sottolineare che tali misure verranno ovviamente prese in considerazione solamente verso grandi utenze. Non riguarderanno i singoli contribuenti, bensì le aziende o le società.

L’idea è di combattere l’evasione fiscale, nel 2016 la Guardia di Finanza è riuscita a recuperare oltre 5 miliardi di euro, una cifra decisamente piccola rispetto al giro d’affari relativo alla più generale evasione.

Non spaventatevi, pagate le vostre tasse, anche se ritenute eccessive, e vedrete che non correrete alcun pericolo. Se invece siete in torto, iniziate a temere, il Fisco ha un’arma in più a disposizione.