whatsapp
WhatsApp

WhatsApp è pronta ad introdurre una nuova funzione che renderà felici tutti coloro iscritti ad un gruppo. La funzione, già disponibile nella versione beta dell’applicazione, è un’opzione di ricerca per i gruppi. Nello specifico consente agli utenti che fanno parte di gruppi numerosi, di ricercare in maniera semplice e veloce un membro dello stesso gruppo. Fino ad oggi era necessario scorrere a mano i nomi degli utenti iscritti. Una procedura lenta e macchinosa, soprattutto quando i gruppi superano i 100 partecipanti.

La funzione, disponibile dalla versione beta 2.17.407, può essere richiamata accedendo alle “Info del Gruppo“. A quel punto basterà scorrere le voci fino a trovare il numero dei membri del gruppo e fare click sulla lente di ingrandimento. Questa attiverà la ricerca dell’utente che potrà essere eseguita sia attraverso il nome che con il numero di telefono. Gli utilizzatori dell’applicazione dovrebbero ricevere l’aggiornamento con questa nuova funzione già dalle prossime ore ma ecco alcuni trucchi per seguire da vicino lo sviluppo di WhatsApp.

LEGGI ANCHE: 5 trucchi più interessanti della settimana per WhatsApp

WHATSAPP, PROVARE LA VERSIONE BETA

È possibile scaricare ed installare la versione beta avendo libero accesso a molte delle novità sulle quali lavorano gli sviluppatori. Tuttavia, è bene fare attenzione perché trattandosi di versioni non aperte al pubblico non sono esclusi possibili malfunzionamenti. Per provare WhatsApp Beta basterà accedere a questa pagina del Google Play Store o, più facilmente, scaricare il file APK dell’app in versione 2.17.407. Quest’ultimo si installa come una una normale applicazione a patto di avere attiva l’opzione per l’installazione da sorgenti sconosciute.

WHATSAPP, ATTIVARE LE IMPOSTAZIONI NASCOSTE

L’applicazione nasconde anche tutta una serie di funzioni e impostazioni nascoste. Attivarle è possibile ma solo se il vostro dispositivo ha attivo i permessi di ROOT. In questo caso basterà scaricare ed installare WA Tweaks che consente proprio l’attivazione di tutte le funzioni segrete dell’applicazione.