WhatsApp, il noto programma di messaggistica mobile multi-piattaforma, consente di scambiarsi messaggi, foto, suoni coi propri contatti che lo possiedono, nel mondo oltre 10 miliardi di messaggi gratuiti al giorno vengono scambiati tramite WhatsApp,

l’applicazione è disponibile sia per iPhone che per Android ed è “l’app messenger” per Android più popolare del pianeta, che consente di scambiarsi sms gratis con la sola necessità di una connessione internet.

Ma dopo tutto questo ben parlare ecco il punto dolente. WhatApp è un applicazione molto vulnerabile, ergo i vostri messaggi sono facilmente violabili da terze persone.

WhatsApp è infatti una delle applicazioni meno sicure di Android per quanto riguarda la sicurezza. Sam Granger, sviluppatore web, ha spiegato che qualsiasi hacker è in grado di rubare senza difficoltà uno o più account di WhatsApp, grazie alla semplice modalità della registrazione (che va in automatico, con il numero di cellulare come nome utente e la password generata dal codice Imei del telefonino). L’algoritmo MD5, da tempo conosciuto per la scarsa sicurezza, è il responsabile del “bug”: per gli hacker è infatti un gioco da ragazzi risalire al sistema di codificazione della password, e quindi gli haker possono entrare nei nostri account con molta semplicità. State quindi attenti a diffondere dati strettamente personali, poichè potreste non essere gli unici a visionarli.

Leggi anche:  In che modo Android ha battuto iPhone ed è riuscito a "dominare" il mondo