WhatsApp: moltissimi account chiusi definitivamente, cosa sta succedendo?

WhatsApp ha aperto ormai anni fa la pista che ha portato all’abbandono ormai quasi totale dei vecchi e carissimi SMS a pagamento. Questa nuova soluzione ha infatti illuminato il settore mobile del terzo millennio, il quale sembra ormai andare avanti speditamente.

Tantissime sono le soluzioni che offre l’applicazione che pare essere la regina di tutti gli store mobile. Ci sono infatti svariate funzioni davvero molto utili anche in ambito lavorativo e soprattutto organizzativo.

Oltre ad esistere la possibilità di account Business, ci sono anche funzioni come la posizione live o magari la chiamata e videochiamata. Queste funzioni però sembrano non essere più di vitale importanza per molti utenti.

WhatsApp chiude i battenti su molti smartphone, ecco per quale incredibile ragione

Molti utenti avrebbero deciso di lasciar perdere WhatsApp, chiudendo o disattivando l’account utente per sempre. La ragione non è di certo riconducibile alle varie truffe che vediamo ogni giorno, bensì ad un competitor molto spietato.

La parola chiave in questo caso è una sola: Telegram. La nota applicazione di messaggistica istantanea, che sembrava essere l’alter-ego di WhatsApp, si è rivelata fatale. Molti utenti infatti sarebbero rimasti sconvolti dalle funzioni che l’app in azzurro offrirebbe.

Di certo non c’è molta differenza, dato che anche Telegram è gratuito e soprattutto permette note audio, anche meglio strutturate, chiamate e videochiamate. Qui c’è anche la possibilità di inviare clip video, simili alle semplici note audio ma con video in aggiunta. Inoltre non è da sottovalutare la possibilità di generare chat segrete e che magari possono autodistruggersi.

Cosa dire? Il fenomeno sembra poter essere circoscritto ad un totale non troppo esteso di utenti, ma la situazione potrebbe essere in leggera ma costante evoluzione.