Il 6G

Con le reti 5G ancora in fase di espansione, sembra un po’ presto per usare il termine 6G. Dopotutto, non servirà a molto dato che poche persone possono persino utilizzare una rete 5G?

La tecnologia va sempre avanti e gli standard richiedono molto tempo per maturare. Semmai, l’idea del 6G indica semplicemente quanto velocemente questa tecnologia stia avanzando. Siamo riusciti a passare da 1G a 5G in un lasso di tempo relativamente breve, quindi il 6G è solo la naturale progressione verso una connettività wireless migliore e più veloce.

Sebbene questa tecnologia avrebbe senso come successore del 5G, in realtà potrebbe anche non essere chiamato “6G”.

Alla fine, che si tratti di 6G o 7G avremo velocità così incredibilmente elevate che non saranno necessarie barre di avanzamento o tempi di attesa medi per scaricare file o vedere un film. Tutto sarà disponibile quasi istantaneamente.

Quando uscirà in anteprima mondiale

È normale che un nuovo standard di rete mobile sia sotto i riflettori ogni decennio circa. Ciò significa che nuove reti potrebbero essere implementate intorno al 2030 (o anche un po’ prima in Asia e in altre aree che sono state le prime a introdurre il 5G), o almeno è allora che la maggior parte delle società di telecomunicazioni eseguirà prove.

Tuttavia, i progressi non inizieranno e finiranno dall’oggi al domani. Per gli stessi motivi per cui le implementazioni del 5G sono lente, le nuove reti non arriveranno presto. Ci sono bande di frequenza su cui discutere, licenze da acquistare, torri fisiche da costruire e coordinare e regole da far rispettare.

FONTElifewire
Articolo precedenteEcco alcuni titoli in anteprima da tenere d’occhio su Netflix nel 2023
Articolo successivoThe Last of Us, il fungo della serie tv esiste davvero e questi sono i suoi effetti
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it