Robot SonyLa tecnologia è costantemente in via di sviluppo e i risultati raggiunti dalle aziende protagoniste dei vari settori affascinano sempre di più appassionati e non. Il fascino non fa che essere accompagnato da una sorta di preoccupazione circa quello che sarà il destino dell’uomo nei prossimi anni. Sono sempre di più le aziende che mirano ad attribuire alla tecnologia mansioni fino ad ora destinate agli uomini.

Elon Musk è senza alcun dubbio tra le personalità che ha maggiormente alimentato la preoccupazione in seguito alla presentazione di Optimus, il primo robot umanoide che durante lo scorso Tesla AI Day ha intrattenuto il pubblico per pochi minuti salutando e gesticolando. Tesla non è però l’unica azienda intenzionata a produrre robot dalle sembianze umane in grado di svolgere attività non indifferenti. Sony ha recentemente dichiarato di essere quasi pronta ad avviare la produzione di massa di robot. 

Sony sfida Tesla: presto lancerà i suoi robot umanoidi!

 

La dichiarazione di Sony sembra voler rappresentare un chiaro attacco a Tesla. L’azienda ha affermato di essere già in possesso di tutto ciò che serve per dare il via alla produzione di massa di robot umanoidi ma di non voler procedere con la messa a punto in tempi brevi.

Sony ha aggiunto che tra le priorità vi è quella di investire nel metaverso e nel settore dell’intelligenza artificiale. In seguito, dopo aver stabilito quale sarà il loro effettivo scopo, potrebbe avviare la commercializzazione dei robot umanoidi.

La politica di Sony sembra porsi al lato opposto rispetto a quella di Musk, che mira a rimpiazzare l’uomo in fabbriche e uffici entro il 2024. In realtà, Tesla sembra essere ancora lontana dalla realizzazione di un robot effettivamente in grado di eseguire funzionalità avanzate.

 

Articolo precedenteFord Mustang, l’iconica auto americana debutterà finalmente in Europa e in Italia
Articolo successivoSamsung Galaxy S23, il lancio potrebbe essere posticipato
Giorgia Leanza
Diplomata in Scienze Umane, Giorgia Leanza è una studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Catania. Appassionata d'arte, letteratura e tecnologia e si rifugia nella scrittura. Coltiva diversi interessi ed ha sempre un nuovo libro sul comodino.