Poco più di due anni fa Amazon ha lanciato la Fire TV Cube, che abbiamo recensito in questo articolo. Dopo un biennio si aggiorna con nuove funzionalità, ma ad un prezzo un po’ elevato in relazione alle caratteristiche offerte. La terza generazione soffre infatti un prezzo di lancio un po’ troppo ambizioso e alcune mancanze che lasciano insoddisfatti, nonostante le ottime performance.

Costruzione e design Amazon Fire TV Cube

La confezione si presenta con un cavo di alimentazione, il telecomando (comprensivo di due batterie) con microfono per comunicare con Alexa e ovviamente il cubotto, che misura 86 x 86 x 77 mm e pesa 513 grammi. Il design nella colorazione antracite può adattarsi ad ogni ambiente e arredamento, ed è decisamente migliore delle passate edizioni in cui era lucido e si graffiava facilmente. Costruito con il 30% della plastica riciclata in fase di produzione, prevede un tessuto da cui fuoriescono i contenuti audio. Il volume è sufficientemente alto, la qualità è buona, ma non certo di prim’ordine. In riproduzione l’audio può appoggiarsi alla soundbar o a dispositivi Amazon come Echo Studio, altrimenti l’uscita audio spetterà alla TV o a dispositivi connessi via infrarossi o Bluetooth.

Nella parte superiore troviamo i quattro tasti presenti su ogni device di Amazon, ovvero quello per richiamare Alexa, quello per disattivare il microfono e i due per il controllo del volume. Nella parte inferiore è dotato di una base di gomma per proteggere l’arredamento su cui sarà posto da eventuali graffi o danni per via degli spigoli del prodotto cubico. Durante l’interazione con l’assistente vocale di Amazon il LED si illumina di bianco o blu, di rosso invece quando si vuole disattivare il microfono.

Nella parte posteriore si trovano infine diverse porte, tra cui un ingresso e un’uscita per il cavo HDMI che purtroppo non troviamo in confezione. Si tratta di una mancanza abbastanza importante per un device di questo costo. Chi è pratico è a conoscenza del fatto che dovrà acquistarne uno a parte, nel caso non ne disponesse uno, ma chi vuole approcciarsi a questo nuovo tipo di prodotti, si troverà con un dispositivo incompleto. Al centro l’ingresso per la prolunga IR (come già detto, servirà un’antenna a parte) e la porta per l’alimentazione. Infine degli ingressi per la porta Ethernet e la USB-A, per collegare ad esempio hard disk o chiavette, per fruire dei contenuti al loro interno archiviati. Rispetto alle vecchie generazioni perdiamo una microUSB (e non troviamo neanche una USB Type C), ma guadagniamo un ingresso HDMI e una USB-A. 

Le caratteristiche tecniche della Amazon Fire TV Cube

Le caratteristiche tecniche della Fire TV Cube sono molto interessanti. Al suo interno vi è infatti un processore Octa-Core, (4x 2,2 GHz e 4x 2,0 GHz) e una GPU da 800 MHz. Prevede uno storage di 16 GB e 2 GB di RAM. Apparentemente possono sembrare valori modesti, ma l’utilizzo è scattante e fluido in qualsiasi utilizzo. C’è il supporto alle reti Wi-Fi 6E, mentre la connettività è Bluetooth 5.0 + LE. Diversi i formati supportati, si arriva al 4K, HDR10+, Dolby Vision, Dolby Atmos e riproduzione a 60fps fino a 2.160p.

Al termine della carrellata di alcune delle numerose specifiche tecniche, parliamo delle performance del prodotto. Come le ben più note Amazon Fire TV Stick, la Cube può trasformare ogni TV in una smart TV. Le meno recenti avranno qualche problema di compatibilità, nel senso che non si potrà accendere o spegnere interpellando Alexa o il telecomando o con i comandi vocali. Ma se si tratta di TV di nuova generazione, non vi saranno problemi, anche per la riproduzione a 4K.

Il sistema operativo basato su Android consente di spaziare tra le diverse piattaforme di streaming, oppure giocare con i vari videogames ai quali si possono affiancare i joystick. Dall’app Alexa inoltre si potrà configurare la riproduzione dell’audio affinché possa essere riprodotto ad esempio su Echo Studio, per vedere film e serie TV al massimo dell’audio. Ma la Fire TV Cube non è solo intrattenimento. Si potrà infatti gestire la smart home, consultare le immagini dalle telecamere di sicurezza (anche in modalità picture in picture) e così via.

Conclusioni

Il prodotto in sé è piacevole, anche in termini di design, ed è anche molto versatile. Ma è anche vero che è difficile constatarne l’effettiva utilità a questo prezzo. Certo, vi è la possibilità di trasformare una TV normale in una smart TV con la possibilità di gestire la smart home e l’ecosistema Amazon, ma non aggiunge un concreto miglioramento, a patto che non si abbia un televisore 4K o con un software limitato. L’audio previsto dalla Fire TV Cube è buono, ma non eccellente, ed è godibile la riproduzione se combinato con una soundbar o ad esempio Echo Studio, altrimenti sarà necessario accontentarsi dell’audio del TV. Si sente la mancanza di un cavo HDMI in confezione, specie al prezzo di 159,99 euro. A questo prezzo risulta però molto più appetibile una Fire TV Stick 4K, che costa ben 100 euro in meno e non necessita un cavo HDMI.

Amazon Fire TV Cube

159.99
7.6

Design e materiali

8.5/10

Audio

7.0/10

Prestazioni

9.0/10

Prezzo

6.0/10

Pro

  • Reattiva
  • Piacevole
  • Versatile

Contro

  • Prezzo elevato
  • Manca cavo HDMI
  • Audio non al top
Articolo precedenteQualcomm introduce i nuovi chip S3 e S5: l’audio su Android sta per cambiare
Articolo successivoTelescopio James Webb: fotografata una clessidra di fuoco nello spazio
Avatar
Classe '87, perito informatico e giornalista pubblicista, lavoro nell'editoria tech dal 2010. Oltre alla tecnologia, amo il marketing e la SEO. Multipotenziale 24/7 no stop