Smartphone in carica tutta la notteQuanti di voi ricaricano lo smartphone nelle ore notturne? scommettiamo moltissimi, nella maggior parte dei casi seguono un iter ben preciso e regolare, ma sicuramente esiste una piccola frangia di utenti che sbaglia fortemente, e potrebbe essere a rischio di problematiche importanti.

Premettiamo che, di base almeno, ricaricare lo smartphone di notte non è pericoloso, a patto che non si ecceda in un comportamento sbagliato, dimostrato nell’ultimo periodo da uno studio condotto. Come ben sapete, il momento della ricarica rappresenta un periodo di forte stress per la batteria, la quale tende a scaldarsi moltissimo. Molti utenti, tuttavia, tendono a posizionarlo, mentre è in carica sia chiaro, sotto il cuscino o le coperte del letto, diventando a tutti gli effetti molto pericoloso, in quanto il dispositivo non sarebbe in grado di aerarsi correttamente, e di conseguenza rischierebbe di fondere la batteria, rovinarla o ancora peggio di incendiarsi.

Andate su Telegram per avere codici sconto Amazon gratis, collegatevi subito a questo canale per scoprire anche offerte imperdibili.

 

Smartphone: la ricarica notturna potrebbe essere problematica

Il consiglio che vi diamo è molto scontato, se volete ricaricare lo smartphone, non dovete fare altro che posizionarlo in un luogo sufficientemente fresco o aerato, quale può essere il comodino, una cassettiera, o per terra se non avete spazio.

In aggiunta si consiglia di attivare i sistemi di protezione della batteria, in modo che, via software, il terminale possa essere in grado di seguire le vostre abitudini, caricando lentamente il componente, senza impulsi troppo forti che lo potrebbero deteriorare.

Articolo precedenteKena Mobile si prende gioco di Vodafone: offerte con prezzi ai minimi storici
Articolo successivoEnergia illimitata: è possibile, ma solo con questo prodotto
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.