shazam-mac-stato-aggiornato-nuova-icona

Giovedì, l’app di rilevamento dei brani Shazam, di proprietà di Apple, ha ricevuto un aggiornamento per la sua edizione macOS che includeva alcune modifiche minori ma significative. L’applicazione ora ha una nuova icona e, in aggiunta, è completamente compatibile con la piattaforma Apple Silicon. Ciò significa che funziona in modo nativo su Mac dotati di processori M1 o M2.

Gli utenti del software Shazam per Mac noteranno una nuova icona dopo l’aggiornamento alla versione più recente (2.11), che è ora disponibile per il download. L’icona è stata aggiornata in modo che sia conforme al linguaggio di progettazione introdotto con macOS Big Sur. Questa lingua fornisce profondità e ombre alle icone di sistema.

Shazam si aggiorna con alcune novità

Tuttavia, questa non è l’unica modifica che verrà introdotta con la versione 2.11, poiché il programma Shazam per macOS ora fornirà la completa compatibilità per i Mac Apple Silicon. Gli utenti erano già in grado di installare versioni precedenti dell’app Shazam su Mac M1 e M2; tuttavia, il software funzionerebbe con la tecnologia Rosetta, che converte le app Intel in architettura ARM. Questo era il caso anche se gli utenti erano già stati in grado di installare versioni precedenti dell’app.

D’altra parte, queste applicazioni non sono in grado di sfruttare al meglio i vantaggi offerti dai chip Apple Silicon. Sui Mac alimentati dai chip M1 e M2 di Apple, il software Shazam ora funziona più velocemente consumando anche meno energia, il che è una notizia fantastica, soprattutto per gli utenti di MacBook. Questa nuova versione nativa per Apple Silicon Mac è stata recentemente rilasciata.

L’app Shazam per iPhone ha ricevuto un aggiornamento il mese prima dell’ultimo, consentendole di sincronizzare la sua cronologia con la capacità di riconoscimento musicale di iOS. Inoltre, ora è possibile visualizzare informazioni dettagliate su tour e concerti all’interno dell’app.

Nel 2018, Apple ha completato ufficialmente l’acquisizione di Shazam. Da quel momento, l’organizzazione ha lavorato per incorporare la piattaforma nei suoi numerosi sistemi operativi. Ad esempio, gli utenti iPhone possono utilizzare Shazam insieme a Siri ed è anche disponibile come scorciatoia nel Centro di controllo. Nonostante ciò, l’app Shazam può ancora essere scaricata da sola.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.