acqua luna

La missione cinese che prevedeva il campionamento di alcuni materiali tramite la sonda Chang’e 5 ha trovato acqua sulla Luna.

La sonda è atterrata sulla luna nel dicembre 2020, esplorando e raccogliendo i campioni lunari più giovani mai raccolti. Subito dopo, un veicolo è decollato dal sito di atterraggio della missione in Oceanus Procellarum portando con se i campioni ormai tornati sulla Terra. Gli scienziati hanno ora rivelato che la scansione spettrale della superficie del lander e l’analisi dei campioni nei laboratori sulla Terra mostrano entrambi la presenza di acqua.

“Per la prima volta al mondo, i risultati dell’analisi di laboratorio dei campioni di ritorno lunare e i dati spettrali delle indagini sulla superficie lunare sono stati utilizzati congiuntamente per esaminare la presenza, la forma e la quantità di ‘acqua’ nei campioni lunari“, scrive il co- L’autore Li Chunlai, uno scienziato presso i National Astronomical Observatories of the Chinese Academy of Sciences (NAOC).

Ma i risultati certamente non indicano la presenza di vasti serbatoi sulla superficie lunare. Piuttosto, i risultati mostrano che, in media, le rocce e il suolo della superficie lunare contengono circa 30 parti di idrossile per milione; l’idrossile, con un atomo di ossigeno e un atomo di idrogeno, è l’ingrediente principale dell’acqua.

Finalmente delle risposte concrete

Il team ha anche valutato che la fonte d’acqua è principalmente autoctona, contenuta in un minerale cristallino chiamato apatite. Meno idrossile del previsto sembra provenire dal vento solare, il flusso costante di particelle cariche che fluisce dal sole e attraverso il sistema solare.

“I risultati rispondono accuratamente alla domanda sulle caratteristiche di distribuzione e sulla fonte d’acqua nella zona di atterraggio di Chang’e 5 e forniscono una verità fondamentale per l’interpretazione e la stima dei segnali dell’acqua nei dati delle indagini di telerilevamento“, ha aggiunto Li.

I risultati sono stati pubblicati su Nature Communications martedì 14 giugno.

Li ha detto che le future missioni di Chang’e si concentreranno sulla ricerca di ghiaccio al polo sud lunare tramite la sonda Chang’e 7.

FONTEmsn.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it