Apple iPhoneL’eliminazione del notch è stata più volte ritenuta l’aggiornamento più significativo tra quelli apportati da Apple ai suoi prossimi iPhone 14. Impossibile negare che si tratti di una mossa particolarmente rilevante ma lo spessore della scelta sembra introdurre novità importanti più da un punto di vista strategico.

Il colosso di Cupertino, dicendo addio a una delle componenti che ha reso riconoscibili gli iPhone e facendo ricorso alla soluzione ormai più che nota, non introdurrà dei miglioramenti che permetteranno agli utenti di usufruire di una maggiore superficie d’utilizzo o di trarre vantaggio. Apple mirerà esclusivamente all’adozione di una nuova strategia, di un nuovo tratto distintivo che diventa significante di quelle che saranno, in futuro, le capacità dell’azienda.

Come anticipato dagli esperti, infatti, sarà necessario attendere fino al 2024, anno in cui sarà rilasciato iPhone 16, prima di poter assistere all’arrivo di uno smartphone Apple effettivamente privo di tacche, notch e fori sulla parte frontale. Quest’anno saranno comunque apportate importanti novità: iPhone 14, infatti, accoglierà una nuova fotocamera frontale. 

Apple aggiorna la fotocamera frontale su iPhone 14!

 

L’analista Ming-Chi Kuo ha affermato che Apple farà ricorso a un nuovo fornitore per la fotocamera frontale di iPhone 14. Sarà LG Innotek il colosso al quale l’azienda farà ricorso per il nuovo sensore a sei elementi che consentirà di scattare selfie impeccabili.

A differenza del comparto fotografico posteriore, che accoglierà degli aggiornamenti non indifferenti, ma soltanto sui modelli di punta, il nuovo obiettivo sarà introdotto su tutti i quattro modelli in arrivo. Il colosso non ha ancora offerto particolari informazioni sulla data di lancio ma entro settembre avremo sicuramente la possibilità di assistere alla presentazione ufficiale.

Giorgia Leanza
Diplomata in Scienze Umane, Giorgia Leanza è una studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Catania. Appassionata d'arte, letteratura e tecnologia e si rifugia nella scrittura. Coltiva diversi interessi ed ha sempre un nuovo libro sul comodino.