Come funziona una Wallbox? Lo andremo a scoprire proprio oggi sulla Renault Twingo Urban Night che abbiamo avuto in prova.

La Wallbox, in questo caso una SDG, può essere implementata in ogni abitazione con impianto monofase, il quale può concedere un massimo di 6 kilowatt. Con 6 kilowatt la Wallbox sembrerebbe praticamente inutile, ma in questo caso è una comodità in più all’interno del vostro giardino, garage o stallo adibito per l’auto.

Basta infatti rientrare, parcheggiare l’auto, accendere il dispositivo e piazzare il cavo di ricarica nella bocchetta predisposta. In questo modo risparmierete tutti quei passaggi di adattamento del cavo stesso che serviranno dunque a dare il via al processo di ricarica.

Esistono poi anche gli impianti trifase, come quelli con la 380W, i quali hanno tre cavi provenienti dal contatore che erogano una potenza massima di 22 kilowatt. In quel caso la Wallbox li erogherà direttamente per la vostra auto. Per avere la trifase nella vostra abitazione bisognerà ovviamente fare un preventivo con l’azienda che fornisce l’energia elettrica e verificare la compatibilità.

La Wallbox può assorbire sui monofase 7.4 kilowatt, lasciando 2 kilowatt per l’abitazione. Prima di acquistare un dispositivo del genere, bisogna verificare le specifiche della propria auto. Bisogna inoltre ricordare di non collegare solo i fili della corrente di casa, ma anche il cavo di massa. Infatti le Wallbox non funzionano senza la cosiddetta “messa a terra”. La nostra Wallbox ha il cavo di ricarica di tipo 2, ovvero il più diffuso e sicuro al momento, per cui compatibile con quasi tutte le auto.

Ma com’è costruita la Wallbox? Di certo con tanta qualità, anche nei materiali. Sul fronte ecco il display molto luminoso che servirà soprattutto negli ambienti bui. La spia indica la “messa a terra” e il corretto funzionamento. Il cavo di ricarica è costruito con tutti gli standard di sicurezza per resistere a tutte le condizioni. E’ inoltre presente un tasto dedicato all’accensione e allo spegnimento. Il montaggio risulta molto semplice, ma bisogna comunque chiamare in causa persone qualificate.

La consigliamo? Certamente, soprattutto questa di SDG che non ci ha mai dato problemi in due mesi di utilizzo. Su sito ufficiale ha un prezzo di circa 600 euro.