samsung-galaxy-s23-ultra-impressionante-questa-caratteristica

Dalla fine dell’anno scorso, abbiamo sentito parlare del sensore della fotocamera da 200 MP di Samsung. Nel settembre 2021, il conglomerato coreano ha rivelato un modulo fotocamera ISOCELL HP1 da 200 MP, che dovrebbe debuttare all’interno di uno smartphone Motorola entro la fine dell’anno. Secondo una nuova affermazione, Samsung ha apparentemente completato lo sviluppo di un sensore da 200 MP ancora più potente che potrebbe apparire nel Galaxy S23 nel 2023.

Il Galaxy S22 Ultra è dotato di uno sparatutto da 108 MP del principale produttore mondiale di smartphone, con altri modelli della serie che utilizzano un sensore ISOCELL GN5 da 50 MP. L’azienda sembra voler portare le cose al livello successivo con il Galaxy S23 Ultra il prossimo anno adottando un sensore a risoluzione ancora più elevata. Secondo un articolo di ETNews, il produttore coreano si sta avvicinando al completamento della creazione del suo modulo da 200 MP di prossima generazione. Per diversificare la propria catena di fornitura, Samsung Electro-Mechanics riceverà circa il 70% degli ordini per la produzione del sensore, mentre Samsung Electronics produrrà il restante 30%.

Galaxy S23 Ultra è già in fase di sviluppo

Questa futura fotocamera ISOCELL sarà una nuova e migliore versione del sensore HP1 da 200 MP precedentemente rivelato da Samsung. Tuttavia, non è ancora noto quali miglioramenti specifici fornirà il nuovo modulo fotocamera rispetto al modello attuale. Poiché la serie Galaxy S23 è ancora in fase di sviluppo, non c’è certezza che il produttore di smartphone coreano includa una fotocamera da 200 MP sul suo telefono di punta l’anno prossimo. Solo il tempo lo dirà man mano che ci avviciniamo al lancio dell’S23.

Un sensore a risoluzione più alta non garantisce che il Galaxy S23 scatterà immagini migliori rispetto all’S22 Ultra. Per inserire così tanti pixel su un sensore, Samsung dovrà ridurre la dimensione dei pixel a un minimo di 0,64 m, il che comprometterà negativamente la qualità dell’immagine in condizioni di scarsa illuminazione. Sebbene il binning dei pixel possa essere d’aiuto in molte situazioni, ha una propria serie di vincoli. Sarà affascinante vedere quali modifiche all’elaborazione Samsung prevede di apportare per affrontare questi problemi.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.