Postepay: truffa milionaria sulle carte, così vi rubano soldi in pochi secondi

Ci sono alcuni ambiti inesplorati per diversi utenti, i quali di certo non si vanno a concentrare sul mondo delle truffe. Purtroppo questo sta occupando sempre più superficie all’interno del web, spazio dedicato a qualsiasi tipologia di contenuto. Anche la finanza ormai si rapporta in maniera molto stretta ad Internet, mettendo a disposizione numerose soluzioni. Una delle aziende più importanti nel settore delle banche almeno in Italia è certamente Poste Italiane.

La sua Postepay è un’ottima carta prepagata, e grazie al suo modello superiore dotata anche di IBAN, che offre numerose opportunità. Allo stesso tempo i truffatori sanno che si tratta della carta più diffusa in tutta Italia e per questo spingono molto con i tentativi di phishing. La colpa chiaramente non è dell’azienda, ma dell’ingenuità degli utenti che se ci cascano possono anche perdere i soldi dal loro conto corrente. Un nuovo messaggio avrebbe infatti messo in stato di agitazione tantissimi clienti.

 

Postepay: di questo messaggio non dovete fidarvi

Gentile Cliente, il presente avviso di pubblicazione delle fatture Le è stato inoltrato, da Postel S.p.A., in relazione ai servizi a lei erogati e/o ai prodotti che ha acquistato da Poste Italiane S.p.A.Fattura N. 6823583527 del 12/03/2022In base alla normativa vigente, riceverà la fattura originale nelle modalità e nel formato XML previsti dalle autorità competenti attraverso il Sistema Di Interscambio (SDI).L’originale della fattura sarà depositato dallo SDI nell’area fiscale a Lei dedicata.In caso di mancato recapito della fattura in originale da parte dello SDI, sarà possibile visualizzare e scaricare una copia della fattura utilizzando il file allegato alla presente, trasmessa con mittente ContabilitaClientiGruppoPosteItaliane, per conto di Poste Italiane S.p.A.,oppure accedendo alla pagina web protetta con accesso sicuro (in tecnologia SSL) raggiungibile tramite l’indirizzo:LINK

Per una corretta visualizzazione dei documenti elettronici, Le consigliamo di utilizzare Adobe Reader versione 7.0.8 o superiore.Cordiali salutiPostel S.p.A.Gruppo Poste Italiane