google-documenti-ultima-versione-aiutera-lavoro

Google Docs ha ricevuto alcune delle nuove funzionalità il mese scorso, tra cui un nuovo formato senza pagina e riepiloghi creati automaticamente. L’azienda ha anche evidenziato funzionalità imminenti come un nuovo modello di bozza di e-mail di Documenti e uno smart chip di Google Maps per visualizzare in anteprima gli URL di Maps, l’ultimo dei quali sembra essere ora attivo.

Il colosso IT ha annunciato che il suo tanto atteso modello di bozza di posta elettronica è ora disponibile per gli utenti. La funzionalità è progettata per rendere la collaborazione via e-mail più semplice che mai. Sebbene ci siano pochi casi d’uso per le persone, lo stesso non si può affermare per le aziende. Quando scrivi un’e-mail a un cliente o al tuo capo, ora puoi facilmente richiedere input ai tuoi colleghi.

Google Documenti: l’aggiornamento è disponibile

In un documento Google Docs, digita semplicemente “@email draft” per visualizzare il modello. Puoi anche accedervi andando su Inserisci > Blocchi predefiniti > Bozza e-mail. L’interfaccia include i campi A, Cc, Ccn, Oggetto e Corpo standard che si trovano nella visualizzazione nativa di Gmail. Se vuoi chiedere aiuto a qualcuno, digita semplicemente “@” seguito dal suo nome. Quando sei pronto per l’invio, fai clic sul pulsante Gmail accanto al modello di bozza dell’e-mail e verrà immediatamente popolata una finestra di composizione di Gmail con tutto il testo di Documenti.

Gli abbonati a Google Workspace, G Suite Basic e G Suite Business tradizionali hanno già iniziato a ricevere la nuova funzionalità. Tuttavia, non sarà completamente disponibile fino alla prima settimana di aprile.

Il programma Smart Canvas di Google è responsabile del nuovo modello di bozza di email. Abbiamo già visto il formato senza pagina, che elimina le interruzioni di pagina, i bordi e gli sfondi grigi a cui ci siamo abituati a favore di una tela completamente bianca. Il formato dovrebbe facilitare il lavoro su documenti che contengono foto di grandi dimensioni, tabelle ampie, commenti completi o che non sono destinati alla stampa. Detto questo, stiamo ancora aspettando la funzione smart chip di Google Maps, che era stata promessa il mese scorso.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.