IPTV: la multa è carissima per 500 mila utenti italiani, forse ci siete anche voi

Utilizzare internet o qualsiasi altro sistema relazionato ad esso, può risultare pericoloso quando si decide di accedere. Infatti la pirateria intesa come ma non missione di ogni sistema di visione dei contenuti a pagamento predisposti dei grandi licenziatari, potrebbe comportare per gli utenti gravi rischi. La Guardia di Finanza infatti indaga sul territorio italiano da diversi anni, con i risultati che stanno arrivando proprio adesso. Sono tantissime le piattaforme IPTV bloccate proprio come è accaduto durante le scorse settimane.

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: anche questa volta tantissimi utenti dovranno pagare una multa salatissima

Secondo quanto descritto dai principali organi di informazione che se ne stanno occupando, sarebbero in 500.000 le persone presenti sul server bloccato dalla Guardia di Finanza. Questo era in Campania, gestendo persone in tutta Europa. Ora saranno tutti sanzionati con una multa da circa 1000 € mentre gli indagati sono addirittura 20.

La legge del resto è molto chiara e come descrive ormai da diverso tempo, viene punita la persona che “abusivamente duplica, riproduce, trasmette o diffonde in pubblico con qualsiasi procedimento, in tutto o in parte, un’opera dell’ingegno destinata al circuito televisivo, cinematografico, della vendita o del noleggio, dischi, nastri o supporti analoghi ovvero ogni altro supporto contenente fonogrammi o videogrammi di opere musicali, cinematografiche o audiovisive assimilate o sequenze di immagini in movimento”.