Sony, PlayStation 5, Digital Edition, PlayStation 4

Nonostante Sony abbia lanciato ufficialmente PlayStation 5 a novembre 2020, la disponibilità della console è ancora piuttosto limitata. Complice la Crisi dei Chip che rende complicata la produzione, molti utenti stanno ancora cercando il modo di acquistare la console di nuova generazione.

Il problema è diffuso a livello globale riguarda gran parte del settore tecnologico. Tuttavia, per cercare di tamponare la voglia di gaming dei propri consumatori, il brand ha trovato una soluzione temporanea.

Secondo un report realizzato da Bloomberg, Sony continuerà a produrre PlayStation 4 per tutto il 2022. La fine della produzione della console di precedente generazione era prevista con la fine del 2021, ma la Crisi dei Chip ha cambiato le carte in tavola.

 

Sony non riesce a stare al passo con la richiesta di PlayStation 5

In questo modo, l’azienda spera soddisfare la domanda per PlayStation 5 riuscendo così a procedere con la produzione in maggiore tranquillità. Infatti, l’altissima richiesta di console fa si che ogni stock prodotto vada letteralmente a ruba.

Le console che arrivano sul mercato vengono esaurite nel giro di pochi secondi dalla loro messa in vendita. Spesso capita che i bagarini riescano ad appropriarsi di grandi quantità di PlayStation 5 solo per rivenderle a prezzi maggiorati.

Nonostante l’obiettivo di Sony resta sempre quello di spingere PlayStation 5, al momento questa è l’unica strategia attuabile. Infatti, la pandemia ha rallentato anche le produzioni di titoli next-gen quindi la line-up disponibile per PS5 non è molto ampia.

Garantire un supporto esteso a PlayStation 4 migliorerà la percezione del brand che quindi mostrerà ulteriore interesse per una console che progressivamente verrà abbandonata in favore di quella di nuova generazione.