google-meet-offre-sottotitoli-traduzione-tempo-reale

Google Meet ha iniziato a testare una nuova funzionalità che potrebbe migliorare le riunioni per i team di tutto il mondo. Gli utenti di Workspace possono ora testare in versione beta le nuove traduzioni dei sottotitoli in tempo reale, che portano la funzione di accessibilità di Google a un livello superiore con la traduzione automatica multilingue.

Eliminando l’abilità linguistica come ostacolo alla collaborazione, i sottotitoli tradotti consentono alle videoconferenze di Google Meet di essere più globali, inclusive e produttive. Puoi contribuire a uniformare la condivisione delle informazioni, l’apprendimento e la cooperazione aiutando gli utenti a consumare i contenuti nella lingua scelta e puoi garantire che le tue riunioni siano il più produttive possibile aiutando gli utenti a consumare i contenuti nella loro lingua preferita.

Google migliora la sua piattaforma Meet

Coloro che hanno partecipato al beta test possono accedere alla funzionalità andando sul pulsante ‘Altro’ con tre punti, sull’icona delle impostazioni e sui sottotitoli. I sottotitoli devono prima essere abilitati e impostati sull’inglese prima che gli utenti possano abilitare i ‘sottotitoli tradotti’ e scegliere una lingua.

La versione beta è piuttosto limitata, con riunioni che si tengono solo in spagnolo, francese, portoghese e tedesco. Sarà inoltre limitato a specifici account di Workspace. Google avverte che lo strumento ‘potrebbe non avere la migliore qualità di traduzione e potrebbe non essere disponibile al di fuori della versione beta’.

Gli account Workspace BusinessPlus,EnterpriseStandard,EnterprisePlus,EducationPlus e Teaching & Learning Upgrade sono tutti idonei per il beta test. Anche altri tipi di account possono partecipare alla beta, ma l’accesso può essere revocato una volta completato il beta test.

Inoltre, la funzionalità non sembra essere ancora disponibile per i migliori telefoni Android, ma Android ha sottotitoli in tempo reale dal 2019. Con Pixel 6 e le capacità di intelligenza artificiale del nuovo chip Tensor, potrebbe essere solo questione di tempo prima che Google rilasci questa funzione per altri device. Gli account che desiderano partecipare al beta test del nuovo strumento di traduzione dei sottotitoli in tempo reale possono compilare un modulo Google.