WhatsApp: Esselunga regala 500 euro di buono, il messaggio gira in chat

A tutti è capitato almeno una volta nella vita di ritrovarsi di fronte a situazioni davvero al limite. Purtroppo queste passano anche attraverso le famose applicazioni che ci ritroviamo sugli smartphone, quelle più utilizzate in assoluto. WhatsApp ad esempio non è esente dal proporre anche se in maniera indiretta, delle truffe, le quali vengono riprese e ricondivise dagli utenti.

In poche parole non si tratta d’altro che di un veicolo involontario, ruolo che viene rivestito proprio da WhatsApp che di certo non può fare nulla. Durante gli ultimi giorni si starebbe parlando insistentemente di un messaggio diffuso in chat che avrebbe tirato addirittura in ballo Esselunga e un buono da 500 € elargito gratis. Chiaramente non c’è nulla di vero e proprio per questo l’azienda ha scelto di venire fuori con un comunicato. 

 

WhatsApp: il comunicato di Esselunga che smentisce il buono da 500 € presente

“Segnaliamo che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l’invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell’azienda.”

“Noti anche come phishing, sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti”.