Postepay e Poste italiane, tentativo di phishing deruba conti correnti in poco tempo

Postepay e tante altre carte così come gli istituti bancari, finiscono spesso nei guai a causa di alcune truffe accettate inconsapevolmente dagli utenti.

Si tratta di truffe phishing, quelli che fingono di rappresentare delle comunicazioni ufficiali ma che in realtà vogliono solo ottenere le credenziali di accesso ai conti correnti, proprio come sta accadendo durante le ultime ore in Italia.

 

Postepay e utenti ancora nei guai per via di un tentativo di phishing che gira tramite e-mail

Postepay e la carta che in questo caso è stata presa di mira da una nuova truffa, la quale starebbe facendo il giro del web. L’obiettivo è quello di ottenere le credenziali di accesso degli utenti, facendo credere loro che il conto gli sia stato bloccato improvvisamente. Basta semplicemente evitare di cliccare sui link, in modo da non entrare sul sito generato dei truffatori. Infine il consiglio è quello di non diffondere il messaggio. 

Gentile cliente (nome e cognome),

Ti comunichiamo che l’accesso e le funzioni del tuo conto Postepay Poste Italiane sono state temporaneamente disabilitate.

Questa misura è stata presa perchè hai ignorato la nostra precedente richiesta di effettuare la verifica obbligatoria del tuo profilo Online Banking.

Prima che riabilitiamo l’uso della tua carta abbiamo bisogno che ci confermi la tua identità compilando una serie di dati già inseriti sul nostro sito al momento della tua registrazione sul portale di Intesa.

Ti invitiamo a cliccare sul bottone seguente e seguire le indicazioni.

PROCEDI

Tieni presente che l’accesso ai servizi Intesa (tra quali, prelievi e pagamenti) e il loro utilizzo sono limitati finchè l’aggiornamento non viene effettuato correttamente.

Rimaniamo a tua disposizione per qualsiasi tipo di chiarimento e informazione!