Spider-Man: No Way Home, il bagarinaggio non conosce limiti

I bagarini americani hanno messo in vendita i biglietti per la prima di Spider-Man: No Way Home ad oltre 10.000 dollari

Spider-Man, No Way Home, trailer, MCU, Marvel, Disney, cinema

Il prossimo 15 dicembre uscirà nelle sale Spider-Man: No Way Home, terzo capitolo della saga dedicata all’Uomo Ragno e legata agli eventi del Marvel Cinematic Univers (MCU). L’attesa verso questo film è talmente alta che le prevendite sono state aperte nelle scorse ore.

Ovviamente i fan si sono riversati in massa sulle piattaforme delle varie catene per poter prenotare il proprio posto. Tuttavia, soprattutto negli Stati Uniti, gli utenti si sono trovati davanti ad un grosso problema.

Le piattaforme non hanno retto alla mole di utenti connessi contemporaneamente e sono andate in crash. Il blocco delle piattaforme ha comportato l’impossibilità di prenotare un posto per la prima di Spider-Man: No Way Home.

 

I bagarini hanno messo in vendita i biglietti per Spider-Man: No Way Home ad oltre 10.000 dollari

Con i server funzionati a singhiozzo, solo pochi utenti sono riusciti a completare l’operazione e questo ha dato vita al fenomeno del bagarinaggio. Come riportato da Cnet, i biglietti per il film hanno iniziato ad apparire su eBay quasi immediatamente.

I prezzi proposti dai bagarini sono totalmente folli, tanto che sulla piattaforma di e-commerce raggiungono anche i 10.000 dollari come offerta minima. In alternativa, se non si vuole partecipare all’asta, è possibile acquistarli direttamente a 15.000 dollari.

Ci sono anche utenti che richiedono prezzi inferiori come 112 dollari per due biglietti IMAX a New York. Nonostante la cifra inferiore, si tratta comunque di un valore ben al di sopra del prezzo di mercato.

L’attesa per Spider-Man: No Way Home non conosce limiti così come il problema del bagarinaggio.