whatsapp-2-aggiornamenti-valutazione-messaggi-business-trasferimento-chat-tra-iphone-e-android

Continua a crescere WhatsApp. L’app del Gruppo Facebook sembra essere inarrestabile e a confermarlo sono le versioni beta che, a ogni update, contengono sempre nuove opzioni per migliorare o implementare l’esperienza utente. È proprio recente la notizia che sono in arrivo 2 preziose novità contenute nel prossimo e ormai vicino aggiornamento di WhatsApp. L’app si rinnova ulteriormente introducendo queste 2 funzionalità davvero uniche e utilissime. Ecco i dettagli.

 

WhatsApp: 2 nuove funzioni in arrivo con il prossimo aggiornamento

Il prossimo grande aggiornamento di WhatsApp è alle porte e con esso anche l’addio ad alcuni vecchi smartphone che non saranno più supportati. Dal 1 novembre l’app del Gruppo Facebook si rinnoverà notevolmente introducendo molte delle funzionalità in prova nelle sue versioni beta rilasciate fino a oggi.

Pare che altre 2 nuove funzioni siano in arrivo, o meglio lo sperano in molti. Infatti è appena stata rilasciata una nuova versione beta di WhatsApp che le ha introdotte, con molto piacere da parte degli utenti. Di cosa si tratta? Scopriamolo subito.

La prima riguarda la possibilità di valutare i messaggi che riceviamo in chat da account aziendali business. In modo del tutto anonimo l’utente può esprimere il suo giudizio valutando se ha gradito oppure no il contenuto. Le opzioni selezionabili sono fino a un massimo di 5 stelline per dimostrare il proprio apprezzamento o dissenso.

 

Trasferisci le chat tra iPhone e smartphone Android

Un altro problema che ha da sempre attanagliato gli utenti nel passaggio da un iPhone a uno smartphone Android e viceversa era il trasferimento delle chat. Introdotta la funzione solo per i modelli Samsung, fino a oggi c’è stato un silenzio stampa preoccupante. Tuttavia la seconda novità in arrivo su WhatsApp, ora ai test, è proprio questa.

Con la nuova versione beta, WhatsApp ha introdotto la nuovissima funzione che permetterà di migrare tutte le chat da un iPhone a un dispositivo Android. Il passaggio non si servirà del servizio cloud, bensì sarà necessario collegarli tra loro tramite un classico cavo che abbia le due porte dei rispettivi smartphone.