Gli Apple Watch realizzati dall’azienda Californiana possono essere indicati come devi veri e propri gioiellini tecnici e medici. Sin dal debutto dei primi smartwatch realizzati a Cupertino, l’azienda ha sottolineato l’accuratezza dei risultati ottenuti dal monitoraggio continuo. I dati relativi al battito cardiaco a partire dalla Series 4 hanno la precisione di un elettrocardiogramma professionale.

Tuttavia, il brand della mela vuole spingersi oltre e migliorare il monitoraggio dei parametri vitali dei propri utenti. Secondo il nuovo report realizzato da Digitimes, Apple Watch Series 8 potrà monitorare il livello di glucosio nel sangue. L’azienda sta sviluppando i componenti necessari per realizzare i sensori di prossima generazione in grado di rilevare anche questo valore.

I nuovi Apple Watch Series 8 saranno dotati di un sensore ad infrarossi ad onde corte che sarà realizzato da Ennostar e Taiwan Asia Semiconductor. Il sensore sarà installato come al solito nella parte inferiore dello smartwatch e funzionerà in abbinamento al classico sensore per rilevare il battito cardiaco.

 

Apple Watch Series 8 potrebbe rilevare il livello di glucosio nel sangue e aiutare gli utenti diabetici a prevenire complicazioni

Tuttavia, la tecnologia evoluta permetterà di misurare anche il livello di glucosio nel sangue di chi lo indossa. Se le voci dovessero essere confermate, si tratterà di un grande passo in avanti nel monitoraggio domestico della salute. Infatti, con l’arrivo di Apple Watch Series 6, l’azienda ha introdotto il livello di ossigenazione del sangue mentre con la generazione successiva la tecnologia è stata ulteriormente affinata e migliorata per includere nuove feature.

Il vantaggio di avere un Apple Watch Series 8 con rilevamento dei livelli di glucosio sarà quello di rendere obsoleti gli attuali test. Infatti, gli utenti diabetici devono pungersi il dito per effettuare il test. Eliminare questa procedura potrebbe semplificare il procedimento e soprattutto prevenire problemi prima che si verifichino complicazioni.

Ovviamente si tratta di una tecnologia complicata da mettere a punto, soprattutto considerando che deve funziona senza contatto con il sangue e solo tramite lettura ottica. Tuttavia, il debutto dello smartwatch è atteso nella seconda metà del 2022, quindi Apple ha ancora molto tempo a disposizione per trovare una soluzione.