Covid e virologi in TV: il deputato Trizzino chiede che siano autorizzati dalle ASL

Ex componente del MoVimento 5 Stelle, il deputato Giorgio Trizzino è intervenuto in maniera decisa per quanto concerne la presenza dei virologi in TV intenti a parlare di Covid. Lui pensa infatti che tutti loro debbano ricevere autorizzazione dalle proprie strutture sanitarie prima di mostrarsi in TV.

Queste le parole dichiarate da Trizzino che ora si trovanel Gruppo Misto:

possono fornire informazioni relative alle disposizioni sulla gestione dell’emergenza sanitaria in corso, tramite qualunque mezzo di comunicazione, previa esplicita autorizzazione della propria struttura sanitaria“.

Questo strombazzamento mediatico costruito spesso per la ricerca della ribalta e della notorietà è responsabile di un numero imprecisato di vittime. Credo che non si sia posta la necessaria attenzione al fenomeno e che adesso si debba porre un freno a questa vergogna“.

 

Matteo Bassetti controbatte: io sempre autorizzato, qualcuno allo scuro di alcune questioni

Questa la risposta tramite l’Adnkronos da parte di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova:

Io lavoro in un ospedale pubblico e quando ho parlato dei miei pazienti o della struttura sono stato sempre autorizzato. Dispiace leggere certe cose e chi ha proposto questo ordine del giorno forse non conosce alcune questioni. Io sono professore universitarioe come tale parlo quanto voglio e nessuno mi mette il bavaglio, perché altrimenti siamo di fronte al Fascismo. Io ho i titoli per parlare del virus e del vaccino, impedirmi di parlare sarebbe gravissimo. Se il Governo dovesse fare questo passo saremo l’unico Paese al mondo che limita il pensiero di professori universitari. Quindi non posso neanche scrivere un libro sul virus? O rilasciare un’intervista a un giornale? Rischiamo di scadere profondamente